Traduci

Italian English French Spanish

Il 5xmille a Horse Angels per rovesciare le prospettive. Grazie!

Approfondisci qui...

Il premio Horse Angels Award per l'Etica nel mondo del cavallo va nel 2019 a Lucilla Montanari, istruttrice FISE III livello.

L'agire non-etico, specialmente dei professionisti, rompe il patto di fiducia che clienti ed operatori hanno nei confronti del mondo del cavallo.

Alla luce di questa premessa, non teme smentita l'affermazione che l'operato di Lucilla Montanari ha rappresentato, sin dal 2016, una rottura con l'omertà che costituiva in passato il modus operandi nei confronti di alcuni tipi di delitti.

VINCE CHI PARLA

La medesima, infatti, ha costituito uno stimolo importante per lo sviluppo di un'etica nella professione dell'istruttore di equitazione attraverso lo sviluppo di un pensiero critico rispetto a ciò che non va nel mondo del cavallo che si esprime in denunce, differenziandosi dalle chiacchiere o peggio pettegolezzi, che richiedono minor determinazione e coraggio e che spesso sono più un danno che un beneficio per il settore.

Va riconosciuto a Lucilla Montanari di aver intrapreso da molti anni, nell'ambito della sua professione, lo sviluppo di numerose iniziative volte alla promozione dell'integrità della figura dell'istruttore di equitazione per la tutela delle persone e dei cavalli.

award2019Inoltre le va riconosciuto il merito di aver, per prima, denunciato un istruttore di equitazione già radiato per pedofilia per continuare imperterrito l'attività professionale nella stessa federazione che lo aveva radiato. A lei va riconosciuto il merito di aver, per prima, denunciato la figura del "correo", ovvero di chi sa ma tace o peggio protegge chi delinque.

Per questa sua ultima denuncia, per la quale non ha ancora avuto risposta dagli organi competenti, per quanto il regolamento della FISE dica chiaramente che vi è l'obbligo di denuncia di tesserati che delinquono, e il non rispetto di una sentenza di radiazione non vi è dubbio che si tratti di un torto che va denunciato, è diventata vittima di mobbing, a conferma del fatto che ancora chi spezza il silenzio è visto come una mosca bianca e rischia di diventare vittima. 

A lei va riconosciuto il merito di aver tessuto rapporti a 360 gradi, includendovi le associazioni animaliste, per un progetto più ampio dove vengano promosse iniziative formative e di monitoraggio della legalità e della prevenzione del maltrattamento degli equini a tutela di quegli operatori che svolgono con lealtà e passione il proprio mestiere mettendo al centro il cavallo.

LE MEDAGLIE INVISIBILI

Lucilla Montanari rappresenta il volto dell'equitazione per bene, specialmente di quella indirizzata ai minorenni, coniugando la più grande professionalità alla profonda umanità e empatia per le vittime di abuso, siano esse bambini, persone adulte o animali.

Horse Angels, il cui scopo statutario è combattere l'illegalità nel mondo del cavallo,  conferisce dunque di merito questo premio a Lucilla Montanari, intendendo promuovere figure di tale levatura, che possano riconsegnare dignità alla professione di istruttore e credibilità al mondo del cavallo, nell'interesse superiore del benessere psicofisico di chi coinvolge.

Congratulazioni Lucilla Montanari!