fbpx

Una firma che non ti costa nulla

Il 5x1000 è la nostra entrata principale, se vuoi aiutarci ad esistere una modalità priva di costi per te è indicare il nostro 5x1000 nella tua dichiarazione dei redditi: codice 92169370928

2022x

Dona ora

Considera di sostenere la nostra missione e Network con una offerta libera online, con qualsiasi carta di credito. Anche 5 euro al mese possono fare la differenza.

Offerta libera
 EUR
(Tempo di lettura: 2 - 4 minuti)

L'anestesia locale o regionale è un valido ausilio diagnostico utilizzato per localizzare la zoppia quando, dopo un approfondito esame clinico, la sede del dolore rimane incerta.

La lidocaina cloridrato (2%) e la mepivacaina cloridrato (2%) sono gli agenti anestetici locali più comunemente usati per indurre l'anestesia locale durante l'esame di zoppia. La mepivacaina HCl è preferita dalla maggior parte dei medici, perché provoca una minore reazione tissutale rispetto alla lidocaina HCl.

L'effetto anestetico della mepivacaina dura 90-120 minuti mentre quello della lidocaina cloridrato, ha un effetto anestetico di soli 30-45 minuti.

Quando l'obiettivo dell'anestesia locale è identificare un sito di dolore al di sotto del carpo o del garretto, deve essere somministrato solo il più piccolo volume efficace di soluzione anestetica per evitare l'anestesia involontaria dei nervi adiacenti e conseguentemente delle regioni più distali confondendo il sito infiammato.

Il sollievo dal dolore e la risoluzione della zoppia dopo la somministrazione di una soluzione di anestetico locale nella fascia che circonda un nervo nella parte distale dell'arto si verifica di solito entro 5 minuti, ma l'anestesia dei nervi più grandi nella parte prossimale dell'arto può richiedere 20-40 minuti .

I risultati di un blocco nervoso locale possono essere interpretati erroneamente se l'andatura del cavallo viene valutata prima dell'inizio del sollievo dal dolore. Nel valutare gli effetti dell'anestesia dei nervi nella porzione distale dell'arto, il veterinario deve tenere presente che la soluzione anestetica potrebbe migrare lungo il nervo per anestetizzare strutture più prossimali, o più distali confondendo così i risultati dell'esame.

Per evitare questa complicazione, l'andatura deve essere valutata entro 15 minuti dalla somministrazione di un farmaco anestetico e, inoltre, l'analgesia perineurale dovrebbe iniziare sempre distalmente e progredire prossimalmente.

Se l'andatura è invariata dopo l'anestesia locale, l'efficacia del blocco nervoso deve essere determinata controllando la sensazione della pelle attorno alla zona interessata che dovrebbe essere desensibilizzata.

La sensazione cutanea viene valutata premendo la punta di una penna a sfera, una chiave o uno strumento simile sulla pelle che copre la regione che si intende desensibilizzare. La reazione alla stimolazione cutanea deve essere valutata prima di eseguire l'anestesia regionale, oppure deve essere valutata nella stessa zona sull'arto controlaterale.

Quando si esegue l'anestesia locale, specialmente nella porzione distale dell'arto, la soluzione di anestetico locale può essere somministrata inavvertitamente in un vaso sanguigno, un'articolazione, una guaina tendinea o una borsa.

L'aspirazione prima dell'iniezione è estremamente utile per verificare o meno la buona esecuzione della procedura.

L'anestesia locale della porzione distale dell'arto può essere eseguita nella maggior parte dei cavalli utilizzando una contenzione minima, ma per i cavalli irritabili o per i cavalli precedentemente sottoposti ad altre anestesie, sarebbe prudente utilizzare una contrazione labiale (torcinaso) o una catena labiale.

Se ciò non fornisce un contenimento sufficiente, si possono somministrare acepromazina, xilazina o detomidina EV.

La differenza è che l’acepromazina non ha effetto analgesico e, pertanto, è meno probabile che migliori la zoppia rispetto a un sedativo, come la xilazina o la detomidina, che fornisce una certa analgesia.

Alcuni clinici sostengono che l'aceromazina accentui una sottile zoppia, forse rendendo il cavallo meno consapevole del suo ambiente e, quindi, più consapevole del dolore all'arto zoppo.

Nelle anestesie sottocutanee e/o intrarticolari è sempre buona prassi aggiungere all anestetico un piccolo volume di antibiotico e cortisone per evitare eventuali reazioni del farmaco. I tempi di sospensione variano in base al tipo di cortisone che viene utilizzato.

 
Dr BALLARDINI ETTORE DVM
 
“ Lameness in the horse” (Adams)
“Podologia” (Muttini-Pedrizzi)
“Horseshoeing theory and hoof care” (Emery-Miller-Van Hoosen)
“Le pied du cheval” (H.D.Korber)
“Textbook of Veterinary Internal Medicine” (Ettinger)
“Regional Anesthesia in Equine Lameness” (University of Tennessee)

Vuoi contribuire a far crescere i contenuti di questa piattaforma? Invia la tua proposta di articolo a info@horse-angels.it

Licenza di utilizzo delle risorse del sito Horse Angels ODV

Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale (CC BY-NC-ND 4.0)

cc by nc nd 300x104

Sorry, this website uses features that your browser doesn’t support. Upgrade to a newer version of Firefox, Chrome, Safari, or Edge and you’ll be all set.