fbpx

Una firma che non ti costa nulla

Il 5x1000 è la nostra entrata principale, se vuoi aiutarci ad esistere una modalità priva di costi per te è indicare il nostro 5x1000 nella tua dichiarazione dei redditi: codice 92169370928

2022x

Dona ora

Considera di sostenere la nostra missione e Network con una offerta libera online, con qualsiasi carta di credito. Anche 5 euro al mese possono fare la differenza.

Offerta libera
 EUR
(Tempo di lettura: 2 - 3 minuti)

Svolta storica in Francia, dove da poco il Governo ha approvato una serie di riforme che riguardano il benessere animale: tra le nuove misure, anche lo stop alla presenza di animali selvatici nei circhi itineranti entro 7 anni, il divieto di detenzione di cetacei nei delfinari entro 5 anni e quello di allevamento di visoni americani e altre specie per la produzione di pellicce.

Inoltre, divieto per la vendita di cuccioli di cane e gatto nei negozi entro il 2024, ed espandendo i controlli anche online, per contrastare il traffico illegale di animali e gli acquisti d’impulso. Questa decisione arriva dopo la creazione dell’Osservatorio per la Protezione degli Animali e lo stanziamento di 15 milioni di euro per sostenere 300 rifugi.

Il nuovo disegno di legge riguarderà anche gli animali negli allevamenti: dopo il divieto di uccidere i pulcini maschi che entrerà in vigore in Francia da gennaio (prima in UE insieme alla Germania), il Governo metterà fine anche alla castrazione dei suini vivi, creando poi la figura di un referente per il “benessere animale” che dovrà essere nominato in ogni allevamento a partire dal 1 gennaio 2022, in modo da vigilare sull’effettivo rispetto delle norme.

Tra le misure principali del disegno di legge, troviamo:

  • Divieto di vendita di cuccioli di cane e gatto nei negozi di animali dal 1 gennaio 2024 e divieto di esposizione di animali nelle vetrine dei negozi;
  • Supervisione della vendita di animali online per contrastare il traffico illecito di animali e gli acquisti “d’impulso”;
  • Istituzione di un certificato di conoscenza prima dell’acquisizione di un animale domestico, che menzionerà le esigenze specifiche dell’animale per evitare l’acquisto per capriccio;
  • Inasprimento delle pene applicabili in caso di gravi abusi e atti di crudeltà verso un animale, e in caso di abbandono;
  • Fine dello sfruttamento commerciale delle specie selvatiche , vietandone l’acquisizione e la riproduzione entro 2 anni e la loro presenza nei circhi itineranti entro 7 anni;
  • Divieto di detenzione di cetacei nei delfinari entro 5 anni;
  • Divieto di allevamento di visoni americani e animali di altre specie allevati esclusivamente per la produzione di pellicce.

E, in Italia, quando ci sarà la svolta storica per tutelare meglio gli animali e la salute pubblica, garantendo anche migliori condizioni di vita e di allevamento, includendo tra le specie da proteggere maggiormente anche gli animali sacrificati per l'industria alimentare?!?!

Vuoi contribuire a far crescere i contenuti di questa piattaforma? Invia la tua proposta di articolo a info@horse-angels.it

Licenza di utilizzo delle risorse del sito Horse Angels ODV

Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale (CC BY-NC-ND 4.0)

cc by nc nd 300x104

Sorry, this website uses features that your browser doesn’t support. Upgrade to a newer version of Firefox, Chrome, Safari, or Edge and you’ll be all set.