fbpx

Una firma che non ti costa nulla

Il 5x1000 è la nostra entrata principale, se vuoi aiutarci ad esistere una modalità priva di costi per te è indicare il nostro 5x1000 nella tua dichiarazione dei redditi: codice 92169370928

2022x

Dona ora

Considera di sostenere la nostra missione e Network con una offerta libera online, con qualsiasi carta di credito. Anche 5 euro al mese possono fare la differenza.

Offerta libera
 EUR
(Tempo di lettura: 2 - 3 minuti)

La Commissione europea e i paesi dell'UE/EFTA hanno deciso di avviare un'azione di contrasto dell'UE per contrastare il commercio illegale di animali domestici il 1° luglio, in risposta alle crescenti segnalazioni di attività illegali da parte degli Stati membri.

Secondo la Commissione, l'azione di controllo durerà fino all'inizio del 2023 e sarà coordinata dalla Rete di frode agroalimentare dell'UE. Il suo obiettivo mira a:

  • Tutela della salute degli animali da compagnia e della salute pubblica rilevando irregolarità e falsificazioni di documenti ufficiali (passaporti, verbali di test antirabbici e certificati sanitari).
  • Identificare il commercio di animali (movimenti commerciali) mascherato da movimenti non commerciali, sia alle frontiere che successivamente all'interno dell'UE.

I truffatori dissuasivi coinvolti (allevatori, trasportatori, veterinari, rivenditori)

Ciò arriva in risposta a un drastico boom del trasporto illegale di animali transfrontalieri in mezzo alla crescente domanda di animali domestici dall'inizio della pandemia di coronavirus. Una parte sostanziale del commercio illegale si è ora spostata online, con molti negozi online e piattaforme che pubblicano annunci di cuccioli "allevati in casa", alcuni addirittura offrono consegne in tutto il mondo. Tuttavia, questi animali sono spesso allevati in allevamenti di cuccioli al di fuori dell'UE, in condizioni estremamente precarie, con poca o nessuna considerazione per la salute o il benessere degli animali.
Commissione europea

Il pubblico può ora segnalare casi di commercio illegale di animali domestici alle unità di frode nazionali o al dipartimento per la salute e la sicurezza alimentare tramite e-mail all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Il Dipartimento per la salute e la sicurezza alimentare può anche fornire contatti per le unità antifrode a livello nazionale.

L'azione si applica in tutta l'Unione Europea e anche in Islanda, Svizzera e Norvegia.

Horse Angels plaude a questo risultato. Avevamo presentato in questa legislatura una petizione a Camera e Senato per ottenere questo provvedimento in Italia. Ora ci ha pensato direttamente la Commissione Europea.

Leggi anche:

Petizione Horse Angels contro traffico clandestino di cuccioli di cani e gatti annunciata alla Camera

Divieto di vendita di cani e gatti nei negozi, petizione Horse Angels

Il RACKET DEI FINTI SALVATORI DI ANIMALI

Chi sono? Coloro che chiedono soldi per le adozioni, non hanno codice fiscale, e non rilasciano le ricevute.

Nel reinforzo della Commissione Europea è contenuta questa raccomandazione. Fate attenzione alle associazioni di soccorso che spostano fraudolentemente animali da compagnia a fini di reinserimento con il pretesto di salvare animali domestici. Queste “compagnie di soccorso” spesso non dichiarano alle autorità competenti i loro trasporti di animali da compagnia, aggirando così gli opportuni controlli per la salute e il benessere degli animali. Per acquistare l'animale è solitamente richiesta una "tariffa simbolica", spiegata come il presunto costo del trasporto o della cura. Poiché i movimenti non sono dichiarati come commerciali, questa commissione e il guadagno economico ottenuto dalla transazione passeranno inosservati alle autorità e consentiranno l'evasione fiscale da parte di queste associazioni fraudolente.
Chiunque vi chieda una tassa di adozione, senza ricevuta valida fiscalmente, è una "associazione" fraudolenta.
Purtroppo ce ne sono una infinità sui social, che ricollocano animali: cani, gatti e persino cavalli, facendo un commercio fraudolento di animali, e dandosi lustro come loro salvatori.

Alimentano il racket della clandestinità. Non garantiscono che gli animali vadano realmente a buon fine. E spesso fanno solo green washing sul ricollocamento di animali in difficoltà.

Ora l'Italia sarà costretta a normare il settore.

Vuoi contribuire a far crescere i contenuti di questa piattaforma? Invia la tua proposta di articolo a info@horse-angels.it

Licenza di utilizzo delle risorse del sito Horse Angels ODV

Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale (CC BY-NC-ND 4.0)

cc by nc nd 300x104

Sorry, this website uses features that your browser doesn’t support. Upgrade to a newer version of Firefox, Chrome, Safari, or Edge and you’ll be all set.