Sogniamo un mondo migliore per persone, animali e ambiente. Il 5x1000 è la nostra entrata principale, se vuoi aiutarci ad esistere codice da inserire: 92169370928

giustizia

 

Fascicoli seguiti

In questa sezione tutte le azioni legali intraprese da Horse Angels che hanno dato adito a un procedimento giudiziario.

(Tempo di lettura: 1 - 2 minuti)

Mercoledì 12 maggio un fantino di nome (omissis), che lavora per un allenatore di cavalli da galoppo (omissis), presso l'Ippodromo di Pisa, durante il lavoro mattutino ha ripetutamente e brutalmente picchiato un cavallo che si opponeva alla routine in qualche modo.

Dopo essere rientrato in scuderia, aver docciato il cavallo, lo ha cosparso di alcool e gli ha dato fuoco. Il cavallo si é salvato, ha qualche esito da ustione, non è a rischio di perdere la vita ed è attualmente in cura. Il fatto che il cavallo si sia salvato, non è buon motivo secondo noi per non prendere provvedimenti.

Horse Angels, qui oscurando i nomi ma nell'esposto relativo citandoli, chiede al Direttore Generale del dipartimento Ippico presso il Mipaaf, Oreste Gerini, la radiazione del fantino e un'indagine per sapere se sono stati presi i provvedimenti di denuncia per la giustizia ordinaria. Nel caso non fosse stato fatto, che chi di dovere risponda sull'accaduto per le eventuali e ravvedibili responsabilità.

In particolare, chiediamo che la Procura della Repubblica di Pisa sia informata dell'accadimento e possa partire anche un procedimento di giustizia ordinaria, non valutando che il mero disciplinare sportivo sia sufficiente a rispondere a questa azione indegna, che merita l'attenzione della magistratura, allo scopo che nulla del genere possa più ripetersi, a fronte di più episodi venuti alla cronaca di operatori della filiera del cavallo che percuotono i cavalli se questi non rispondono alle aspettative di allenamento o gara.

C'è un decreto attualmente in Italia, il 36/2021, che vieta i metodi cruenti nell'addestramento dei cavalli sportivi, ed è una legge dello stato, non un mero regolamento sportivo. Da cui è lo stato, e non solo un giudice sportivo, attraverso la magistratura, che deve analizzare quanto è successo e decidere nel merito se e come punire il comportamento del fantino e le responsabilità eventuali sull'accaduto.

Commenta (9 "Commenti")
(Tempo di lettura: 2 - 3 minuti)

Inchiesta sulla gestione dei canili lager nel territorio di Reggio Calabria. Il gup di Reggio Calabria, Tommasina Cotroneo, ha rinviato a giudizio 17 persone nell'ambito dell'inchiesta sulla gestione dei canili della frazione "Mortara" di Reggio Calabria e Campo Calabro. Il processo sarebbe dovuto iniziare il 5 maggio 2021 davanti al Tribunale di Reggio Calabria, ma per un difetto di notifica ad alcuni imputati è stato reinviato al 22 Dicembre pv.

Horse Angels odv si è comunque presentata, difesa dall'Avv Giuseppe Marino del Foro di Reggio Calabria, per costituirsi parte lesa.

L'indagine è stata condotta dal Nirda del Gruppo carabinieri forestale. Il principale imputato è Irene Putortì, rappresentante legale dell'associazione "Aratea", affidataria della struttura comunale a Pellaro che ospitava i cani.

Tra i reati contestati dalla Procura agli imputati ci sono la truffa ai danni del Comune per aver prodotto false attestazioni nell'ambito della procedura finalizzata all'aggiudicazione della gestione del canile, estorsione e violenza privata nonché quello di maltrattamento di animali, per aver detenuto i cani ospitati nella struttura in condizioni incompatibili con la loro natura.

Tra i rinviati a giudizio anche l'ex commissario straordinario dell'Asp di Reggio, G. B., accusato di avere omesso «il rinnovo della convenzione o l'istituzione di un nuovo bando per il recupero dei cani randagi sollecitato dai Servizi veterinari».


Articoli relati

Rubare un animale per salvarlo da maltrattamenti non è sempre reato

La Cassazione con la pronuncia n. 40438/2019 ha annullato la condanna a dodici animalisti che nell’aprile del 2012 si erano introdotti nell’allevamento Green Hill per liberare 67 beagle.

Durante la celebrazione del processo, si è arrivati nel 2014, a una modifica dell’articolo 13 della Legge delega n.96 del 2013 con il quale è stato vietato allevare cani, ...

Operazione Iceberg, da spaccio a sottrazione di equini, Horse Angels parte civile lesa

11 febbraio 2021, Tribunale di Locri. Sono 37 gli imputati a processo dinanzi al giudice Anita Carughi, relativo al procedimento penale scaturito dall’indagine “Iceberg”.

Nei confronti degli imputati la Procura di Locri, con il procuratore capo Luigi D’Alessio e il sostituto Marzia Currao, contesta a vario titolo e con modalità diff...

Operazione Dirty Iron, Horse Angels odv ammessa come parte civile lesa

1 dicembre 2020, Locri (RC) – E' iniziato il processo Dirty Iron, abbiamo il piacere di invormarVi che, all'odierna udienza, siamo stati ammessi come parte civile (speriamo sia la prima di tante per la parte ambientalista afferente al nostro Statuto) e il Giudice ha rinviato all'udienza del 02 febbraio 2021 per escutere due testimoni del PM operatori di PG. Il d...

Operazione arsenico, Horse Angels parte civile lesa

COSENZA Dovranno rispondere di inquinamento ambientale 12 imputati nei confronti del Tribunale di Cosenza, dove  si è aperto il processo scaturito dall'inchiesta “Arsenico” in data 8 febbraio 2021. Horse Angels parte lesa, difesa dall'Avv. Giuseppe Marino del Foro di Reggio Calabria. L’indagine, condotta dai carabinieri del reparto forestale e...

Commenta (0 Commenti)

Non riceviamo fondi pubblici

CONSIDERA DI SOSTENERCI - IBAN intestato a Horse Angels: IT37 C076 01132 0000 1000 5050 63 - Con carta di credito puoi donare online pigiando il bottone qui sotto:

Offerta libera
 EUR

Licenza di utilizzo delle risorse del sito Horse Angels ODV

Tutte le risorse del sito Horse Angels ODV sono rilasciate con licenza Linkware e Charityware, sono cioè risorse che si possono condividere liberamente citando la fonte e che è gradita la donazione che ci permette di mantenere vivo il Network e adempiere agli scopi statutari con vari tipi di azioni.