Traduci

Italian English French Spanish

Il 5xmille a Horse Angels per rovesciare le prospettive. Grazie!

Codice 92169370928

Dodici asini morti e altri ottanta in pessime condizioni igienico-sanitarie, con carcasse abbandonate nei campi e insufficienti alimenti per nutrire gli animali presenti.

E' questo il triste bilancio di un sopralluogo congiunto dei carabinieri forestali e dei veterinari di sanità pubblica in un allevamento di asini posto al confine tra la Liguria e il Piemonte, finanziato anche con fondi Ue.

Due gli imputati, entrambi soci dell'azienda agricola, cui furono contestati i reati nel novembre del 2018.

L'accusa è di malgoverno, inosservanza di provvedimenti in materia d'igiene e, tramite le cattive condotte descritte, il cagionarsi della morte senza necessità degli equidi.

Gli animali supertiti sono stati sequestrati e ricollocati.

L' allevamento di 100 equidi era stato finanziato con fondi pubblici ma, purtroppo, questo non ha corrisposto a maggiori controlli capillari sull'andamento dell'allevamento, tanto è che la vicenda è diventata di dominio pubblico solo dopo un blitz di Striscia la Notizia, che ha motivato il controllo da parte dei periti di giustizia.

Ora il reinvio a giudizio dei due soci dell'allevamento per i reati di cui all'art. 544 ter c.p e 544 bis c.p.  In breve maltrattamento e "animalicidio" (morte non necessaria).

Horse Angels parte lesa nel procedimento giudiziario in prossima apertura presso il Tribunale di Genova, difesa dall'Avv. Gabriella De Filippis del Foro di Genova.

Articolo da aggiornare con la sentenza.

Non sei ancora iscritto a Horse Angels? Provvedi