Traduci

Italian English French Spanish

Il 5xmille a Horse Angels per rovesciare le prospettive. Grazie!

Codice 92169370928

Varese, 17 agosto 2018 - Militari del Gruppo carabinieri Forestali di Varese in azione a Busto Arsizio, su ordine della Procura, hanno sequestrato preventivamente l'azienda 'Riccato Corrado Bruno' nella cittadina lombarda per macellazione abusiva di equini.

Si tratta dell'impianto di macellazione più grande della zona e tra i più grandi della Lombardia, in particolare per la macellazione degli equini.

Le indagini della Sezione reati contro l'Ambiente e la Salute della Procura, in collaborazione con i carabinieri Forestali e i veterinari dell'ATS Insubria, hanno accertato che il titolare ha commesso nel corso degli anni, spiega il procuratore Gian Luigi Fontana, "numerose gravi violazioni" in relazione a "igiene e salubrità degli alimenti, di corretta tenuta dei registri di stalla, nonché in tema di tracciabilità degli animali macellati e poi messi in vendita".

Le indagini hanno accertato che il titolare macellava cavalli registrati in anagrafe come NON DPA (non destinati al consumo umano) per poi venderne le carni per la filiera alimentare umana

I cavalli non macellabili sono quelli per i quali non c'è controllo sanitario sui farmaci assunti, e quindi si tratta di un potenziale azzardo per la salute umana.

Dai cavalli veniva asportato il microchip, ovvero quel trasponder che consente di verificare la provenienza e la tracciabilità degli animali. Alcuni equini erano accompagnati al macello da falsi documenti di trasporto e da false certificazioni di provenienza e di destinazione.

Già nel 2012 il titolare era stato denunciato per fatti simili ma anziché chiudere l'impianto, il reato aveva dato luogo a contravvenzione.

Con la reiterazione, si è andata ad aggravare la posizione degli indagati, cui sono stati contestati, nel decreto di sequestro, i reati di uccisione di animali, detenzione per il commercio di sostanze alimentari nocive e frode nell'esercizio del commercio.

Horse Angels è in attesa di reinvio a giudizio per tentare la costituzione di parte civile, difesa dall'Avv. Federica Levi.

Considera un sostegno alla nostra missione