Traduci

Italian English French Spanish

Il 5xmille a Horse Angels per rovesciare le prospettive. Grazie!

Codice 92169370928

Il Reining sarà uno sport FEI solo per altri pochi mesi.

Così sembra data la notizia che, all'Assemblea Generale FEI di novembre prossimo, verrà chiesto di "rimuovere" il reining dal portafoglio FEI a partire dal 1 ° gennaio 2020.

Questa sarà la prima volta che la FEI "espelle" una disciplina. La decisione era nell'aria dal 2018 quando la FEI ha cessato i suoi accordi di cooperazione con la National Reining Horse Association e l'American Quarter Horse Association.

Le principali aree di divergenza riguardano il rispetto dell'età minima dei cavalli per la concorrenza, la politica di stewarding per la tutela dei cavalli e l’antidoping e l'approccio sfrontato "monetario" dell'NRHA rispetto agli ideali "basati sulle prestazioni" della FEI.

NRHA (fondata nel 1966) e AQHA (che ha riconosciuto il reining nel 1949) hanno precedentemente sottolineato la loro lunga storia come disciplina western, prima di diventare una disciplina della FEI nel 2000, in parte in vista di ambizioni olimpiche mai realizzate.

La preesistenza degli organi di governo storici è un altro grande punto critico, perché lo Statuto della FEI richiede che la FEI sia l'unico organo di governo internazionale per ogni disciplina. Gli equestri della FEI che desiderano continuare con l'NRHA rischierebbero la sospensione se in competizione con "eventi non autorizzati".

Del resto, pare che le iscrizioni degli equestri western nelle Federazioni equestri sportive nazionali siano diminuite negli ultimi anni, per mostrare un picco solo per i WEG.

"Per garantire l'integrità della disciplina e mantenere condizioni di parità per tutti gli atleti che gareggiano nella FEI reining, l'accordo con questi due corpi è stato risolto", ha dichiarato Sabrina Ibanez, segretaria generale della FEI. "Sia l'AQHA che l'NRHA sono stati informati del fatto che un impegno vincolante per attuare le norme FEI in materia di antidoping, i requisiti di stewarding e l'età dei cavalli concorrenti sono i presupposti per qualsiasi futura cooperazione."

Il memorandum dell'8 luglio scorso recita che la FEI "ha riconosciuto il successo di NRHA e AQHA nella gestione dello sport e la loro legittimità a gestire lo sport secondo le proprie regole e la propria filosofia" ma che "la FEI Reining, come qualsiasi altra disciplina della FEI, deve osservare e rispettare tutte le norme e i regolamenti FEI. "

I prossimi WEG (acronimo per World Equestrian Games) sono nel 2022.

Forse andrebbe riconsiderato anche l’endurance come disciplina FEI, se non lo si riesce a ripulire dal doping. Di certo meriterebbe qualche monito in questo senso.

Considera un sostegno alla nostra missione