(Tempo di lettura: 2 - 4 minuti)

Vademecum per animalisti che si occupano di animali orfani. Muniti di presidi di sicurezza, potranno continuare ad assicurare cibo e cure agli animali che non hanno un proprietario. Non c'è motivo di pensare che il DPCM 11 marzo 2020 (link) che rimarrà in vigore fino al 25 marzo prossimo venturo vieti il volontariato animalista tramite associazioni del terzo settore registrate con le pubbliche amministrazioni di pertinenza per le improrogabili esigenze di alimentazione, cura e accudimento degli animali.

Al comma 1, n. 3) dell’art. 1, del D.P.C.M. 11 marzo 2020 e all’art. 1, comma 1, lett. a), D.P.C.M. 22 marzo 2020 sono indicate le altre attività di servizi per codice ATECO 2007:

Elenco attività non soggette alla sospensione

Note: Le associazioni di volontariato che somministrano pasti o servizi alle fasce di popolazione debole, possono continuare ad erogare i loro servizi.

Attività di organizzazioni associative
- 94.11.00 - Attività di organizzazione di datori di lavoro, federazioni di industria, commercio, artigiana e servizi, associazioni, unioni, federazioni fra istituzioni;
- 94.12.10 - Attività di federazioni e consigli di ordini e collegi professionali;
- 94.12.20 - Attività di associazioni professionali;
- 94.20.00 - Attività dei sindacati di lavoratori dipendenti;
- 94.91.00 - Attività delle organizzazioni religiose nell'esercizio del culto;
- 94.92.00 - Attività dei partiti e delle associazioni politiche;
- 94.99.10 - Attività di organizzazioni per la tutela degli interessi e dei diritti dei cittadini;
- 94.99.30 - Attività di organizzazioni patriottiche e associazioni combattentistiche;
- 94.99.40 - Attività di organizzazioni per la cooperazione e la solidarietà internazionale;
- 94.99.50 - Attività di organizzazioni per la filantropia;
- 94.99.60 - Attività di organizzazioni per la promozione e la difesa degli animali e dell'ambiente;
- 94.99.90 - Attività di altre organizzazioni associative nca.

Il servizio di accoglienza di animali orfani fatto dalle ODV di volontariato presenti sul territorio italiano è sussidiario allo Stato, e quindi rientra tra i servizi di pubblica utilità previsti dalla normativa veterinaria quando quella ODV si è registrata negli appositi registri del terzo settore tenuti dalla pubblica amministrazione.

A ben vedere il Decreto in questione, per le attività non vietate, prescrive solo che siano rispettate le norme igienico sanitarie. L'abbandono di animali domestici non solo è vietato per legge, ma non ci sono scuse perché sia favorito dall'emergenza in corso. L'OMS ha precisato che non c'è motivo di credere al momento che il Covid19 possa trasmettersi dagli animali domestici all'essere umano.

  • I gattili/canili e le relative attività sono servizi pubblici essenziali, previsti per legge, per cui rimane l’attività di ricezione/conferimento nei casi di legge, abbandoni e sequestri. Ovviamente nel rispetto delle misure sanitarie adeguate, escluse però visite o altro.
  • Le gattare (responsabili di colonia felina) possono continuare a svolgere il servizio di pubblica necessità che è loro affidato per legge; i loro nominativi sono registrati in un pubblico elenco detenuto da ATS territoriali.
  • I canili sono strutture registrate e sovvenzionate dalla pubblica amministrazione, quindi i loro volontari è come se andassero ad un lavoro di zootecnia, devono solo coordinarsi per il rispetto della normativa igienico sanitaria con i responsabili di struttura per gli accessi contingentati e il rispetto della normativa sanitaria a prevenzione del CoVid19.
  • I rifugi di asini o di cavalli/altri animali da cortile sono anche essi, se hanno fatto tutte le pratiche burocratiche, registrati presso le ATS territoriali con apposito codice di stalla, e i loro responsabili possono, anzi devono, continuare a nutrire ed accudire gli animali, visto che l'abbandono di animali domestici in Italia è vietato per legge.
  • In caso vengano svolte attività di volontariato con gli animali è sempre consigliabile rivolgersi direttamente alla propria associazione o canile/gattile/rifugio/oasi di riferimento per confrontarsi sulla gestione degli spostamenti giustificati da indispensabili esigenze di alimentazione, cura e accudimento degli animali. Basta munirsi di autocertificazione per lo spostamento, tessera dell'ODV di appartenenza, documento di missione che assegna l'incarico di volontariato da parte del lrpt dell'Associazione presso la quale si è affiliati per l'anno in corso.
  • Le attività relative all’adozione degli animali nei rifugi possono essere posticipate a dopo il 25 Marzo, a meno di urgenze, mettendo in essere tutti i criteri per la sicurezza personale e altrui.
  • Da favorire le pratiche di smart working (digitale) per la trasmissione di documenti, riunioni, sopralluoghi in diretta video mediante l'uso dei cellulari.
  • Da adottare tutte le misure igienico sanitarie contemplate da Decreti, Ordinanze, Circolari, Direttive, Regolamenti interni che verranno approntate per prevenire la diffusione del CoVid19.

pdfModulo autocertificazione per spostamento

Licenza di utilizzo delle risorse del sito Horse Angels ODV

***Tutte le risorse del sito Horse Angels ODV sono rilasciate con licenza Charityware. Significa che i documenti che si possono scaricare sono utilizzabili gratuitamente come risorse aperte, mentre è gradito che il visitatore che trova utile il nostro sito web ci supporti attraverso azioni dirette o indirette di beneficenza (donazione o 5x1000). Gli articoli sono rilasciati con licenza Linkware, significa che si possono condividere e anche citare riportando il link alla fonte Per i beni promozionali in cessione con spedizione al sostenitore, come i libri o le bomboniere solidali, vale la licenza Charityware, con donazione suggerita.

Non riceviamo sostegni pubblici

CONSIDERA DI SOSTENERCI - IBAN intestato a Horse Angels: IT37 C076 01132 0000 1000 5050 63 - Con carta di credito puoi donare online pigiando il bottone qui sotto:

Offerta libera
 EUR