Traduci

Italian English French Spanish

Motore di ricerca interno

Il 5xmille a Horse Angels

Codice da inserire:

92169370928

Le informazioni qui riportate non sono consigli medici. Questa voce ha solo scopo illustrativo e non sostituisce il parere di un veterinario.

Questa patologia è dovuta a parziale paralisi dei nervi laringei, e più precisamente del “ricorrente di sinistra”, di modo che l’aria nella inspirazione e, nei casi gravi, anche nell’espirazione, produce un sibilo o un rantolo caratteristico, e tanto più percepibile se si mette l’animale al trotto (“cavallo fischiatore”).

  • Il corneggio si riferisce a una condizione che riduce notevolmente il flusso d'aria di un cavallo durante l'esercizio.
  • Il blocco parziale delle vie aeree provoca il caratteristico "fischio", bassa tolleranza per l'esercizio e difficoltà respiratorie dopo l'esercizio.
  • La chirurgia può migliorare le prestazioni dei cavalli affetti da corneggio.

Cause

Il corneggio può essere ereditario oppure postumo di qualche malattia infettiva (pleuropolmonite, bronchite, adenite, ecc.), o conseguenza della ingestione di sostanze tossiche, od anche di fatti traumatici: alle volte è accompagnato da tosse; è compreso tra i vizi redibitori, e se non curato subito col tempo diviene cronico.

La patologia tende a colpire maggiormente i cavalli atleti.

Sintomatologia

  • “Fischio” o rumore sibilante sentito durante l'esercizio
  • Tolleranza bassa e decrescente per l'esercizio
  • Difficoltà a respirare durante o dopo l'esercizio

Diagnosi

I veterinari possono diagnosticare il corneggio con i seguenti metodi.

  • Endoscopia
  • Ultrasuono

La gravità del corneggio è classificata su una scala da 1 a 4, con 4 che è il più grave.

Trattamento

Una procedura di laringoplastica può ripristinare una dimensione più normale delle vie aeree superiori. In questa procedura, i chirurghi legano la parte paralizzata della laringe.

Spesso i veterinari rimuovono anche piccole sacche nella laringe che causano anche rumore.

Recupero

I cavalli rimangono spesso in clinica per 48 ore per ricevere antibiotici e antidolorifici. Segue un periodo di 8 settimane di pausa dal lavoro.

Circa il 70 percento dei cavalli da corsa/concorso ha migliorato le prestazioni dopo l'intervento chirurgico.

Ti è piaciuto questo articolo? Metti un like o condividi, grazie.

Non riceviamo sostegni pubblici

CONSIDERA DI SOSTENERCI - IBAN intestato a Horse Angels: IT37 C076 01132 0000 1000 5050 63 - Con carta di credito puoi donare online pigiando il bottone qui sotto:

Offerta libera
 EUR