Traduci

Italian English French Spanish

Motore di ricerca interno

Il 5xmille a Horse Angels

Codice da inserire:

92169370928

Le informazioni qui riportate non sono consigli medici. Questa voce ha solo scopo illustrativo e non sostituisce il parere di un veterinario.

L'intossicazione da ergot, detta «ergotismo», era conosciuta nel medioevo con il nome di «fuoco di Sant'Antonio», «fuoco sacro» o «male degli ardenti».

E' data da un parassita, un micete, cioè un fungo, della famiglia delle Claviceps che colpisce le graminacee, il cui nome comune è ergot, in francese "sperone". Detta specie genera nelle piante infette delle protuberanze simili a speroni o — come nel caso della segale — delle escrescenze a forma di corna, da cui anche il nome comune di «segale cornuta» per indicare il cereale affetto da ergotismo.

Questi funghi tendono a infestare i tipi di cereali consumati dai cavalli e, se ingeriti in quantità sufficientemente grandi, possono causare tremori, perdita di coordinazione e, in rari casi, delirio e morte.

Gli alcaloidi dell'ergot hanno anche un effetto cumulativo, il che significa che in in piccole dosi l'effetto potrebbe non manifestarsi e che i sintomi acuti possono manifestarsi dopo che l'intossicazione è già sistemica, insieme a sintomi aggiuntivi come zoppia e cancrena delle estremità.

Gli effetti degli alcaloidi dell'ergot possono essere più gravi nelle fattrici, in particolare alla fine della gravidanza.

Sintomatologia

Possono manifestarsi improvvisamente in caso di tossicità acuta o gradualmente se la quantità consumata è moderata ma continua. I sintomi possono includere:

  • Convulsione
  • Morte
  • Delirio
  • Cancrena negli arti
  • Perdita di appetito
  • Perdita di coordinazione
  • Scarse prestazioni
  • Tremori
  • Debolezza
  • Nelle fattrici si può presentare aborto, gestazione prolungata, produzione di latte ridotta, parto difficile, placenta ispessita o trattenuta, contrazioni uterine.

Cause

L'effetto neurotropico che questo composto ha sulla maggior parte dei mammiferi, che provoca tremori, perdita di coordinazione e delirio, è stato utilizzato in uno dei suoi derivati, l'LSD. Gli alcaloidi di Ergot hanno anche un effetto vasocostrittore sul corpo, il che significa che il flusso di sangue è limitato, o in alcuni casi interrotto del tutto. La vasocostrizione che continua per diversi giorni può portare alla morte dei tessuti affamati di sangue e allo sviluppo della cancrena.

Diagnosi

Il veterinario inizierà con un esame fisico del cavallo, prestando particolare attenzione alle gambe, alla coda e alle orecchie. È molto probabile che la cancrena si sviluppi su queste aree del corpo e l'esaminatore può notare che gli arti sono freschi al tatto e che esiste una chiara linea di distinzione tra tessuti sani e malsani. Test standard come un profilo biochimico, emocromo completo e analisi delle urine aiuteranno a scoprire eventuali infezioni o squilibri concomitanti, ma al momento non esistono test accurati per alcaloidi dell'ergot nel sangue o nei tessuti. La diagnosi preliminare della tossicità degli alcaloidi dell'ergot viene di solito effettuata sulla base dei sintomi clinici e confermata dall'analisi dell'alimentazione animale e della sua area di pascolo.

Il parassita responsabile dell'avvelenamento non è sempre visibile ad occhio nudo e richiederà analisi di laboratorio sugli alimenti che mangia il cavallo. Solo il fungo ergotale Claviceps purpurea è viola scuro ed è generalmente abbastanza grande da essere facilmente visibile nelle teste dei semi delle piante infestate.

Trattamento

Nei cavalli Il rimedio principale per la tossicità degli alcaloidi dell'ergot è la rimozione dell'alcaloide dall'ambiente in cui pascolano i cavalli o dagli alimenti che vengono serviti al cavallo. Qualsiasi altro trattamento sarà di supporto o sintomatico in quanto non esiste un antidoto per la tossicità causata dagli alcaloidi dell'ergot. Se il cavallo sembra essere in difficoltà, verrà utilizzata la terapia endovenosa per prevenire la disidratazione e gli squilibri nei livelli di chimica del sangue. Tutte le aree che hanno sviluppato inizio di cancrena dovranno essere valutate e trattate. Il trattamento per la cancrena può richiedere sedazione per mantenere il cavallo calmo mentre il medico sbriciola qualsiasi tessuto morto dalla ferita e possono essere richiesti farmaci antibiotici o antifungini se si sono sviluppate infezioni batteriche o fungine. I farmaci antipsicotici e antiipertensivi possono essere raccomandati in quanto hanno dimostrato di ridurre i sintomi avversi.

Prevenzione

  • Non usare la paglia di cereali come lettiera per fattrici dalla gestazione tardiva
  • Falciare regolarmente i pascoli per impedire la contaminazione delle erbe da parte del micete
  • Controllare regolarmente i campi e i pascoli per la presenza di funghi di ergot
  • Controllare regolarmente l'alimentazione per la presenza di ergovalina
  • Utilizzare solo alimenti certificati senza parassiti
  • Seminare il pascolo solo con sementi certificate senza parassita

Ti è piaciuto questo articolo? Metti un like o condividi, grazie.

Non riceviamo sostegni pubblici

CONSIDERA DI SOSTENERCI - IBAN intestato a Horse Angels: IT37 C076 01132 0000 1000 5050 63 - Con carta di credito puoi donare online pigiando il bottone qui sotto:

Offerta libera
 EUR