Sogniamo un mondo migliore per persone, animali e ambiente. Il 5x1000 è la nostra entrata principale, se vuoi aiutarci ad esistere codice da inserire: 92169370928

giustizia

 

(Tempo di lettura: 1 - 2 minuti)

L'immagine di Pitagora come iniziatore storico del vegetarianismo è legata ai versi delle Metamorfosi di Ovidio, che lo descrivono come il primo a scagliarsi contro l'abitudine di cibarsi di animali, da lui reputata un'inutile causa di stragi, dato che già la terra offre piante e frutti sufficienti a nutrirsi senza spargimenti di sangue.

Pitagora (575 a.C. – 490 a.C.), filosofo e matematico greco antico.

Nel De re publica Cicerone ha scritto: «Pitagora ed Empedocle avvertono che tutti gli esseri viventi hanno eguali diritti, e proclamano che pene inespiabili sovrastano a coloro che rechino offesa a un vivente». Da qui consegue il divieto di nutrirsi di carne. Un principio molto caro a Pitagora e ai Matematici,  che facevano vita comune e potevano interloquire direttamente con il maestro .

Nelle Metamorfosi Ovidio ha affermato che il divieto di mangiare carne – per i pitagorici – è strettamente collegato alla dottrina della metempsicosi, secondo la quale gli animali non solo hanno un’anima, ma in loro possono essere presenti le anime degli uomini in cammino verso la purificazione. Del resto, se gli anima-li sono chiamati così è perché è in essi stata riconosciuta la presenza di un’anima.

Nelle Vite dei filosofi Diogene Laerzio ha raccontato che Pitagora mangiava pane e miele a colazione e durante il giorno si cibava di verdure crude: «Quanto a lui, alcuni sostengono che si contentasse di consumare solo un po’ di miele, o del favo, ovvero del pane, e che nel corso della giornata non toccasse vino; come companatico si cibava perlopiù di verdure cotte e crude e solo raramente di pesci».

A Pitagora sono attribuiti i seguenti aforismi:

“Coloro che uccidono gli animali e ne mangiano le carni saranno più inclini dei vegetariani a massacrare i propri simili"; e ancora: “Fintanto che l'uomo continuerà a distruggere senza sosta tutte le forme di vita che egli considera inferiori, non saprà mai cos'è la salute e non troverà mai la vera pace".

Commenti offerti da CComment

Non riceviamo fondi pubblici

CONSIDERA DI SOSTENERCI - IBAN intestato a Horse Angels: IT37 C076 01132 0000 1000 5050 63 - Con carta di credito puoi donare online pigiando il bottone qui sotto:

Offerta libera
 EUR

Licenza di utilizzo delle risorse del sito Horse Angels ODV

Tutte le risorse del sito Horse Angels ODV sono rilasciate con licenza Linkware e Charityware, sono cioè risorse che si possono condividere liberamente citando la fonte e che è gradita la donazione che ci permette di mantenere vivo il Network e adempiere agli scopi statutari con vari tipi di azioni.