Sogniamo un mondo migliore per persone, animali e ambiente. Il 5x1000 è la nostra entrata principale, se vuoi aiutarci ad esistere codice da inserire: 92169370928

giustizia

 

(Tempo di lettura: 1 - 2 minuti)

PESCARA – Il NAS di Pescara ha segnalato all’Autorità Giudiziaria l’allenatore di un cavallo risultato positivo ai test anti-doping.

Lo scorso aprile, infatti, l’animale, al termine di una competizione sportiva, era stato oggetto del prelievo di un campione biologico, i cui risultati di laboratorio hanno evidenziato la presenza di un principio attivo vietato dalla legge.

In particolare, sul sito del Mipaaf, si rinviene un solo cavallo risultato positivo in Abruzzo per il periodo indicato.

AARON SMITH TREB (cavallo trottatore nato nel 2016) - luogo in cui è stato fatto il riscontro di doping, Ippodromo di SAN GIOVANNI TEATINO (provincia di Chieti) -  in data 09/04/2019.  

Principio proibito riscontrato nelle analisi: LAMOTRIGINA   -  Sospensione dalle corse del cavallo dal 10/05/2019 al 08/06/2019.

La lamotrigina è un principio attivo appartenente al gruppo degli antiepilettici e abitualmente impiegato nel trattamento dell'epilessia.

La lamotrigina in umana è utilizzata per il trattamento del disturbo bipolare e, in particolar modo, nel trattamento degli episodi acuti depressivi. Ha molti effetti collaterali negativi.

Negli equini, è una sostanza proibita ai fini della prevenzione del doping nei cavalli da corsa.

Horse Angels annuncia azione legale perché il Tribunale di pertinenza non archivi la pratica ma rimandi a giudizio il responsabile per il reato di maltrattamento. Ricordando che per la normativa italiana la comunicazione del reato alla Procura di giustizia ordinaria, competente per territorio, può accendere un penale dove si configura, oltre al reato di frode sportiva, il reato di maltrattamento, secondo la legge 189 del 20 luglio 2004 (legge sulla protezione degli animali in Italia), modificata poi nel 2010 aumentando le pene. In base alla legge citata, "maltrattatore" è chiunque somministra agli animali sostanze vietate o stupefacenti, ovvero sottopone l'animale a trattamenti che procurano un danno alla sua salute. Il reato è punito con la reclusione da 3 a 18 mesi, o con la multa da 5.000 a 30 mila €.

Commenti offerti da CComment

Non riceviamo fondi pubblici

CONSIDERA DI SOSTENERCI - IBAN intestato a Horse Angels: IT37 C076 01132 0000 1000 5050 63 - Con carta di credito puoi donare online pigiando il bottone qui sotto:

Offerta libera
 EUR

Licenza di utilizzo delle risorse del sito Horse Angels ODV

Tutte le risorse del sito Horse Angels ODV sono rilasciate con licenza Linkware e Charityware, sono cioè risorse che si possono condividere liberamente citando la fonte e che è gradita la donazione che ci permette di mantenere vivo il Network e adempiere agli scopi statutari con vari tipi di azioni.