Traduci

Italian English French Spanish

Il 5xmille a Horse Angels per rovesciare le prospettive. Grazie!

Approfondisci qui...

E’ caduto a terra fratturandosi l’arto anteriore ed è stato in seguito abbattuto per l’impossibilità di essere curato. Come riporta il Corriere dell’Umbria è morto così Coral Dream, cavallo anglo arabo di otto anni di proprietà del fantino di Narni Alessandro Scoccione. L’incidente è avvenuto ad Arezzo, durante le prove libere dell'”Anello d’Oro”, cui il fantino non era nemmeno iscritto. La corsa, organizzata dall’Arezzo International Horse è stata annullata a seguito dell’incidente.

Troppe morti bianche nel mondo degli impieghi agonistici del cavallo, incidenti che bisogna e occorre prevenire tramite maggiori controlli all'idoneità dei cavalli all'agonismo.

Mentre per gli umani che vogliono fare agonismo è necessaria una certificazione annuale di idoneità, i cavalli vengono considerati esseri di serie B, per i quali certa prevenzione non vale la pena.

Ovviamente, se fosse necessaria una visita annuale approfondita di idoneità, molti atleti cavalli sarebbero scartati preventivamente dall'impiego agonistico, e ciò evidentemente lederebbe il business, che si basa sul trattamento del cavallo quale mezzo, che se si rompe viene rimpiazzato, senza pietà.

Tutto ciò a nostro avviso andrebbe cambiato, per una maggiore dignità nell'impiego del cavallo a scopo agonistico.