Traduci

Italian Afrikaans Albanian Arabic Armenian Azerbaijani Basque Belarusian Bulgarian Catalan Chinese (Simplified) Croatian Czech Danish Dutch English Estonian Filipino Finnish French Galician Georgian German Greek Haitian Creole Hebrew Hindi Hungarian Icelandic Indonesian Irish Japanese Korean Lithuanian Norwegian Persian Polish Portuguese Romanian Russian Serbian Slovak Slovenian Spanish Swahili Swedish Thai Turkish Ukrainian Welsh Yiddish

Nel 2016 un cavallo di nome Ultima Chance, trottatore registrato in anagrafe come macellabile, fu trovato positivo al testosterone all'ippodromo di Aversa, in Campania. Il cavallo era arrivato secondo in ordine di arrivo.

Per questo reato di frode la giustizia sportiva ha commutato una sospensione di due anni alle corse per il cavallo. I test antidoping davano positività sia in prima sia in seconda analisi, ma per un vizio di forma di trasmissione degli atti, l'allenatore viene assolto in giustizia sportiva e il cavallo, venduto, finisce macellato, anche se il testosterone che in teoria aveva in corpo avrebbe dovuto, specialmente in caso di giudizio di colpevolezza, far trascrivere il cavallo tra i non macellabili, a tutela dei consumatori di carni rosse.

Ultima Chance, per errori di carteggi, prima della fine della sua sospensione dalla carriera ippica, in data 17 marzo 2018, è stato regolarmente macellato, come se non fosse mai stato trovato positivo al doping. Il tutto nel codice di stabilimento 2287M, ovvero a Sperone, in provincia di Avellino, Campania.

Lo stesso allenatore, poco tempo dopo, ha avuto un altro cavallo, Ubj, trovato positivo al testosterone, sostanza proibita. Il cavallo arriva primo nella corsa deferita. Le due analisi confermano la positività, cavallo sospeso per due anni. L'allenatore in giustizia sportiva prende 4 mesi di sospensiva e 1.000 euro di sanzione. Il cavallo viene retrocesso in classifica.

Gli atti vengono trasmessi alla Procura ordinaria di Aversa, che reinvia a giudizio allenatore e proprietario per ipotesi di doping/maltrattamento e frode sportiva.

Horse Angels parte civile lesa, difesa dall'Avv. Laura Mascolo del Foro di Napoli.

L'esito di un giudizio non è mai scontato, quindi vedremo come andrà a finire.

Iscrizione alla newsletter Horse Angels

Grazie per l'adesione|

Dona online

Considera di sostenerci!

Offerta libera:
 EUR

Sei arrivato fino a qui, perché non sostenere il network?

CONCORSO LETTERARIO ED. 2019

Partecipa al concorso letterario annuale