Traduci

Italian Afrikaans Albanian Arabic Armenian Azerbaijani Basque Belarusian Bulgarian Catalan Chinese (Simplified) Croatian Czech Danish Dutch English Estonian Filipino Finnish French Galician Georgian German Greek Haitian Creole Hebrew Hindi Hungarian Icelandic Indonesian Irish Japanese Korean Lithuanian Norwegian Persian Polish Portuguese Romanian Russian Serbian Slovak Slovenian Spanish Swahili Swedish Thai Turkish Ukrainian Welsh Yiddish

In Italia non esiste una legge specifica sulla tutela degli equini. Esistono una serie di norme frammentarie e un codice di tutela che non è però una legge e dunque ottenerne l'applicazione per diritto è assai difficile. Questo non significa che non sia possibile tutelare gli equini, anche legalmente, ma rende sicuramente la situazione complessa e non alla portata di tutti. 

La tutela legale dei cavalli è un fiore all'occhiello di Horse Angels. Attraverso i legali che hanno aderito al nostro sportello di tutela equina, siamo riusciti a costituirci in diversi procedimenti giudiziari, nonché ad accenderne qualcuno, arrivando in alcuni casi alla condanna in primo grado. 

Purtroppo i reati contro gli animali sono reati minori nel nostro ordinamento, soggetti dunque a prescrizione nel giro di 7 anni.

La tutela giuridica ordinaria non è l'unica forma di tutela. Si distingue infatti in vero e proprio maltrattamento, un reato penale, purtroppo catalogato tra quelli di gravità "minore", ove la giustizia è amministrata tramite Procure della Repubblica; in giustizia sportiva, amministrata da organi di competenza interna che variano a seconda del circuito di attività cui è eventualmente iscritto il cavallo e in cattiva gestione. Quest'ultima è correggibile tramite sanzioni e l'organo deputato alle prescrizioni è solitamente l'autorità locale per il benessere animale, ovvere l'asl veterinaria. 

Chiunque sia a conoscenza di un reato su equini, laddove l'equino non sia iscritto ad alcun circuito sportivo (se è iscritto si può pensare anche a un esposto all'ente organizzatore del circuito) può dunque rivolgersi alla asl veterinaria di riferimento, tenendo presente che è assai difficile, in ogni caso, ottenere una correzione del reato sulla base della vostra sensibilità. Ciò che per voi reato, per leggi e regolamenti italiani può non esserlo. C'è anche il problema dell'interpretazione che danno alle norme i singoli deputati locali al benessere animale, che rende la discrezionalità altissima. 

A questo servono le associazioni animaliste. Non possono sostituirsi all'organo di pubblica giustizia e sanzionare, sequestrare, far chiudere e via dicendo, ma possono, verificato che ci siano i prerequisiti legali, rafforzare (rendere più pesante) la segnalazione, piuttosto che esposto, denuncia querela (quando presentata direttamente in procura) e via dicendo.

Horse Angels è disponibile a dare consulenza, ovvero assistenza a seconda dei casi, nelle segnalazioni per maltrattamento. Prima di segnalare un'ipotesi di maltrattamento a Horse Angels, accertarsi di aver letto l'articolo successivo: La segnalazione o denuncia.

Iscrizione alla newsletter Horse Angels

Grazie per l'adesione|

Dona online

Considera di sostenerci!

Offerta libera:
 EUR

Sei arrivato fino a qui, perché non sostenere il network?

CONCORSO LETTERARIO ED. 2019

Partecipa al concorso letterario annuale