Traduci

Italian Afrikaans Albanian Arabic Armenian Azerbaijani Basque Belarusian Bulgarian Catalan Chinese (Simplified) Croatian Czech Danish Dutch English Estonian Filipino Finnish French Galician Georgian German Greek Haitian Creole Hebrew Hindi Hungarian Icelandic Indonesian Irish Japanese Korean Lithuanian Norwegian Persian Polish Portuguese Romanian Russian Serbian Slovak Slovenian Spanish Swahili Swedish Thai Turkish Ukrainian Welsh Yiddish
foto di repertorio

Massa Carrara, Lo chiamavano il “vecchio del monte” e, in quel casolare in mezzo ai boschi della Maestà, fra cavalli e altri animali da cortile, nascondeva una centrale operativa di spaccio.

E' il secondo "maneggio" della zona che in pochi mesi è stato pizzicato per spaccio di stupefacenti.

Tra hashish, cocaina,marijuna e funghi allucinogeni, sostanze che, sul mercato avrebbero fruttato dagli 80 ai centomila euro, e che erano conservati sotto il letame dei cavalli, nel capanno attrezzi e via dicendo, sono finiti in carcere per detenzione illecita di stupefacenti, aggravata dal quantitativo ingente, padre e figlio titolari dell'azienda agricola.

Un'indagine che ha richiesto molto impegno e indagini in anonimato da parte dei carabinieri. 

Sotto il letame dei cavalli era nascosta una fortuna.

Iscrizione alla newsletter Horse Angels

Grazie per l'adesione|

Dona online

Considera di sostenerci!

Offerta libera:
 EUR

Sei arrivato fino a qui, perché non sostenere il network?

CONCORSO LETTERARIO ED. 2019

Partecipa al concorso letterario annuale