Traduci

Italian Afrikaans Albanian Arabic Armenian Azerbaijani Basque Belarusian Bulgarian Catalan Chinese (Simplified) Croatian Czech Danish Dutch English Estonian Filipino Finnish French Galician Georgian German Greek Haitian Creole Hebrew Hindi Hungarian Icelandic Indonesian Irish Japanese Korean Lithuanian Norwegian Persian Polish Portuguese Romanian Russian Serbian Slovak Slovenian Spanish Swahili Swedish Thai Turkish Ukrainian Welsh Yiddish

Allevatori in grande allarme in tutta la zona di Bracciano, in provincia di Roma, per i crescenti furti di cavalli e vacche. Si calcola che dall’inizio dell’anno siano oltre ottanta i capi rubati nella zona. 

A questo punto c'è chi pensa che in loco gli zingari cavallari abbiamo allestito un macello abusivo dove gli animali, una volta sottratti ai legittimi proprietari, vengono immediatamente abbattuti in modo da far sparire ogni traccia.

Un allevatore della zona si è visto rubare in una sola notte ben tredici cavalli, riporta la cronaca locale.

Il fenomeno può dirsi esteso a tutto il territorio di Bracciano, in provincia di Roma, una zona particolarmente ricca di cavalli, perché si presta all'equiturismo.

Le autorità sono al corrente dei fatti, viste le numerose denunce presentate.

Ma ad oggi i responsabili di questi reati non sono stati individuati. Secondo i carabinieri sarebbe necessaria la flagranza di reato, non bastano le supposizioni per motivare un'indagine approfondita che richiederebbe l'investimento di ingenti risorse pubbliche per dei cavalli. 

E questo perché probabilmente sono stati rubati cavalli dal valore economico relativo, perché se fosse stato rubato qualche cavallo famoso, di qualche vip, forse si sarebbe messa in moto una macchina investigativa motivata per avere a questo punto qualche pista attendibile, qualche informatore affidabile e la speranza di un reinvio a giudizio.

I malviventi agiscono in genere di notte e non a caso, sanno dove andare a colpo sicuro.

Chi è stato derubato è attonito, non solo per la perdita economica, ma spesso anche affettiva quando si tratta di cavalli allevati per sport e ricreazione. A turbare è anche l’indifferenza ad oggi dimostrata dalle forze dell’ordine, dicono gli afflitti per la perdita.

Sicuramente i furti non avvengono a caso e i ladri conoscono gli allevamenti e li perlustrano prima di assegnare il colpo. Per questo hanno sicuramente qualche vedetta all'interno del mondo dei cavalli che suggerisce dove andare e quali cavalli rubare per farla franca.

Chiunque avesse lume dell'identità dei ladri, è pregato di informare le autorità di competenza: carabinieri o polizia. 

Iscrizione alla newsletter Horse Angels

Grazie per l'adesione|

Dona online

Considera di sostenerci!

Offerta libera:
 EUR

Sei arrivato fino a qui, perché non sostenere il network?

CONCORSO LETTERARIO ED. 2019

Partecipa al concorso letterario annuale