Traduci

Italian English French Spanish

Il 5xmille a Horse Angels per rovesciare le prospettive. Grazie!

Codice 92169370928

GIAVERA DEL MONTELLO, provincia di Treviso- Come ogni anno la parrocchia di Cusignana di Giavera del Montello organizza una sagra che mette in palio un cavallo "da carne" come premio della lotteria.

E come ogni anno, gli animalisti insorgono contro questa tradizione diseducativa che la Regione Veneto non vuole mettere al bando.

UN CAVALLO COME PREMIO ALLA PESCA DI BENEFICENZA, magari TRA UNO SCOOTER E UNA LAVATRICE . . .

L’uso strumentale degli animali, oltre ad essere contrario allo spirito di tutte le leggi regionali e nazionali che tutelano il benessere animale, è VIETATO in base ad una sentenza del Consiglio di Stato, la 6317 del 2004. Tale sentenza purtroppo, non è ancora stata recepita dalla Regione Veneto e altre.

Regioni a noi note che hanno recepito la sentenza di stato n. 6317-04, Emilia Romagna (legge regionale n. 5 del 2005, Lombardia (legge regionale n. 33 del 2009), Piemonte (legge regionale n. 6 del 2010), Toscana, legge regionale n. 59 del 2009.

Già negli anni passati si era tentato di far recepire dalla legge regionale Veneto di tutela animali un dispositivo semplice: 

* E’ vietato offrire animali in premio o vincita di giochi nell’ambito di attività ed iniziative commerciali, fieristiche e pubblicitarie.

Oppure di far passare tale dispositivo tramite legge nazionale, per arrivare contestualmente ad obbligare tutte le Regioni "indietro" da questo punto di vista ad adeguare le normative locali, ma fino ad ora nessuno è riuscito ad arrivare a meta.

Nulla da fare. La regione Veneto sconsiglia ma non vieta.

Quanto al parroco, di fronte alle rimostranze, ha deciso di andare avanti con l'iniziativa come tutti gli scorsi anni, precisando:  «perché è tipico della nostra sagra e anche perché tanti bambini ci stanno attorno. Scegliere un altro oggetto - conclude don Rossi - sarebbe solo un doppione della lotteria e pesca e non avrebbe senso».

Peccato che il punto sia proprio questo. Il cavallo non è un oggetto, e regalato per pesca di beneficenza induce al possesso irresponsabile.

Sei arrivato fino a qui, perché non sostenere il network?