Traduci

Italian Afrikaans Albanian Arabic Armenian Azerbaijani Basque Belarusian Bulgarian Catalan Chinese (Simplified) Croatian Czech Danish Dutch English Estonian Filipino Finnish French Galician Georgian German Greek Haitian Creole Hebrew Hindi Hungarian Icelandic Indonesian Irish Japanese Korean Lithuanian Norwegian Persian Polish Portuguese Romanian Russian Serbian Slovak Slovenian Spanish Swahili Swedish Thai Turkish Ukrainian Welsh Yiddish
Foto dalla pagina facebook di Ride Sicily

Valle dell'Alcantara, Castiglione di Sicilia, spariti 8 cavalli del turismo equestre di Alex Morello, denominato Ride Sicily, attraverso il quale si possono fare escursioni a cavallo intorno all'Etna. 

I cavalli si chiamano Asia, Alesa, Varenne, Zeus, Flicka, Cordoba, Tiramisù e India e potrebbero essere stati venduti sul mercato della macellazione clandestina, molto probabilmente, dagli ignoti autori di un furto studiato nel dettaglio.

Non dimentichiamoci infatti che la carne equina è un piatto tipico in Sicilia, purtroppo per noi amanti del cavallo come animale principalmente d'affezione e che, probabilmente, la domanda di carne di cavallo supera l'offerta, da qui i numerosi furti di cavalli nell'isola.

Nessuno però parla per arrivare a scoprire chi ha commesso il furto, in un'area da poco avvezza al turismo, che ha ora l'occasione di rilanciarsi e svilupparsi, ma ancora vessata dalla criminalità organizzata, dove lo stato sembra poco capace di rimediare ai danni da ciò arrecati, anche per colpa dell'omertà prevalente tra la popolazione.

E il gestore del maneggio è disperato, un danno emotivo enorme oltre al danno economico.

Per chi sapesse qualcosa del furto e della fine dei cavalli, FB: https://www.facebook.com/ridesicilywithalex/

Iscrizione alla newsletter Horse Angels

Grazie per l'adesione|

Dona online

Considera di sostenerci!

Offerta libera:
 EUR

Sei arrivato fino a qui, perché non sostenere il network?

CONCORSO LETTERARIO ED. 2019

Partecipa al concorso letterario annuale