Traduci

Italian Afrikaans Albanian Arabic Armenian Azerbaijani Basque Belarusian Bulgarian Catalan Chinese (Simplified) Croatian Czech Danish Dutch English Estonian Filipino Finnish French Galician Georgian German Greek Haitian Creole Hebrew Hindi Hungarian Icelandic Indonesian Irish Japanese Korean Lithuanian Norwegian Persian Polish Portuguese Romanian Russian Serbian Slovak Slovenian Spanish Swahili Swedish Thai Turkish Ukrainian Welsh Yiddish

Per definire la felicità, occorre prima definire il suo contrario. La soddisfazione dei bisogni fondamentali, sola, non reca felicità.

Bastasse, tutti potrebbero accontentarsi di acqua e alimento e igiene di base, potendo valutare come qualitativa la vita in uno stabulario, che si trattasse di animali o di umani. Si combatte, invece, per eliminare le gabbie. 

Perché dovrebbe volervi vivere un cavallo, in un carcere o stabulario, se non perché non conosce altrimenti e non gli è mai stata data la possibilità di scelta?

E' evidente che la soddisfazione dei bisogni primari consente la vita, non il benessere psicofisico o spirituale, i quali abbisognano di soddisfazione di beni secondari per trovare una realizzazione.

Un cavallo relegato a vita in un box non può essere felice, perché i suoi bisogni sociali non sono soddisfatti. L'uscita per l'ora d'aria, con movimenti eteroguidati da un umano, non è il non plus ultra della felicità per un cavallo.

A voi piacerebbe vivere in una stanzetta stile carcere con l'ora d'aria predeterminata da altri, per giunta da trascorrere legati in ogni modo con movimenti obbligati? La schiavitù è stata abolita in occidente, non per i cavalli però.

Un cavallo scuderizzato che gode sì e no di un'ora d'aria è uno schiavo mantenuto vivo solo per servire i bisogni egoistici del suo padrone. E' il suo padrone che ha bisogno di correre, di saltare, di fare gli inchini o altro, da quell'ora a quell'altra in quel preciso luogo. Il cavallo ha bisogno di movimento, ma il movimento che apprezzerebbe di più è quello fatto in libertà con i suoi simili, frutto della libera espressione.

Il cavallo esegue i movimenti preordinati perché non ha alternative. E' già tanto se non è un cavallo disturbato, socialmente pericoloso, che si da alla fuga ogni qual volta trova uno spiraglio di auto espressione.

Quali sono, dunque, i bisogni secondari la soddisfazione dei quali permette di andare oltre il concetto di conservazione della vita nuda e cruda, per consentire la felicità?

Il seguente elenco di bisogni non è né esaustivo né definitivo.

È inteso come un punto di partenza per sostenere chiunque desideri intraprendere un processo di approfondimento della scoperta di sé e per facilitare una maggiore comprensione e connessione tra le persone e tra di queste e i cavalli o qualsiasi altro animale per il quale si desidera ben più della conservazione della vita per servire uno scopo egoistico, bensì un animale percepito come essere senziente e perciò dotato di propri diritti che esulano i bisogni degli umani che lo circondano.

  • BISOGNI FISICI
  • aria
  • acqua
  • cibo
  • movimento / esercizio
  • riposo / sonno
  • sicurezza
  • riparo
  • stimolazione di tutti i sensi
  • integrità
  • BISOGNI SOCIALI
  • accettazione
  • affetto
  • apprezzamento
  • appartenenza
  • cooperazione
  • comunicazione
  • vicinanza
  • compagnia
  • compassione
  • considerazione
  • empatia
  • inclusione
  • intimità
  • mutualità
  • rispetto
  • stabilità
  • supporto
  • comprensione del linguaggio reciproco
  • fiducia
  • BISOGNI MENTALI
  • comunione
  • armonia
  • ispirazione
  • ordine
  • scelta
  • spazio
  • spontaneità
  • celebrazione della vita
  • sfida
  • chiarezza
  • competenza
  • coscienza
  • contributo
  • creatività
  • scoperta
  • crescita
  • speranza
  • apprendimento
  • partecipazione
  • scopo
  • espressione di sé
  • stimolazione
  • avere importanza per il proprio branco sociale

Laddove i vari bisogni non sono soddisfatti, c'è forse conservazione della vita, ma non espressione qualitativa della stessa.

Usate la Check- List per fare il punto della situazione sulla vostra vita e su quella del vostro cavallo.

Iscrizione alla newsletter Horse Angels

Grazie per l'adesione|

Dona online

Considera di sostenerci!

Offerta libera:
 EUR

Sei arrivato fino a qui, perché non sostenere il network?

CONCORSO LETTERARIO ED. 2019

Partecipa al concorso letterario annuale