Traduci

Italian Afrikaans Albanian Arabic Armenian Azerbaijani Basque Belarusian Bulgarian Catalan Chinese (Simplified) Croatian Czech Danish Dutch English Estonian Filipino Finnish French Galician Georgian German Greek Haitian Creole Hebrew Hindi Hungarian Icelandic Indonesian Irish Japanese Korean Lithuanian Norwegian Persian Polish Portuguese Romanian Russian Serbian Slovak Slovenian Spanish Swahili Swedish Thai Turkish Ukrainian Welsh Yiddish

Vagando sul web, fanno sorridere le miriadi di progetti: "Un cavallo per amico", persino negli ippodromi, atte a coinvolgere un pubblico nuovo e ignaro di quello che troverà dietro le quinte, se veramente si prenderà la briga poi di frequentare il settore.

A quel cavallo, infatti, non ti puoi affezionare. Perché di punto in bianco potrebbe diventare improduttivo, basta un incidente, una malattia, e la sua utilità sociale termina, quindi viene destinato, quell'amico, al macello.

Certo, senza voler fare di tutta l'erba un fascio. Esistono infatti validi progetti "un cavallo per amico", ma hanno il sottotitolo "per sempre", fino a morte naturale, un impegno dunque, una responsabilità, non un divertimento.

Occorre essere franchi, come solo gli antichi forse avevano il coraggio di esserlo, visto che oggi va di moda la politica delle menzogne, pur di essere compiacenti e attirare il consenso superficiale altrui.

Chi smette di essere amico non è mai stato amico.
(Esiodo)

Iscrizione alla newsletter Horse Angels

Grazie per l'adesione|

Dona online

Considera di sostenerci!

Offerta libera:
 EUR

Sei arrivato fino a qui, perché non sostenere il network?

CONCORSO LETTERARIO ED. 2019

Partecipa al concorso letterario annuale