Traduci

Italian English French Spanish

Il 5xmille a Horse Angels per rovesciare le prospettive. Grazie!

Codice 92169370928

Educare un cavallo è più facile con le ricompense positive.

Per il cavallo i premi significativi, da elargire nell'esatto istante in cui esegue bene il compito assegnato, sono le lodi alla sua bravura, o una ricompensa alimentare tipo un pezzo di carota. 

Attraverso elogi e premiazioni, cui il cavallo tiene, si può incoraggiarlo a eseguire tanti esercizi, soprattutto se piacevoli anche per lui e non invece fonte di stress o malessere. 

Non tutti i cavalli sono candidati ideali all'esercizio del bacio. Cavalli scontrosi, diffidenti, nervosi, mordaci, poco ubbidienti di base, dispettosi, o con i quali si ha un rapporto conflittuale, non vanno incoraggiati ad avvicinare la bocca (e dunque i denti) alla propria faccia. 

Come procedere

Procurarsi dei premi, chicchi di avena, rondelle di carote, pezzetti di mela ad esempio, e metterli in una tasca o comunque contenitore a portata di mano. Dedicare all'esercizio qualche minuto tutti i giorni, il numero di ripetizioni necessarie può variare da cavallo a cavallo. Far indossare al cavallo capezza e longia, per allontanarlo dalla propria faccia dovesse diventare troppo insistente o invadente. Tenere la sopresa nella mano, fargliela annusare, poi portare la mano vicino alla guancia, come il cavallo avvicina la testa, fargli un gran elogio ma spostare immediatamente la mano e dargli il premio normalmente, a palmo teso. 

Ripetere tutti i giorni, fino a che il cavallo non associa il toccare con il naso la guancia del suo proprietario ad essere ricompensato con elogi e/o premi alimentari.

Desistere, se sembra che il cavallo diventi invadente. Nessun comportamento potenzialmente pericoloso va incoraggiato o premiato. Se non è possibile insegnare al particolare cavallo questo esercizio, usare lo stesso metodo per altri trucchi che non comportano l'avvicinamento della bocca alla propria testa. 

Insegnare dei trucchi al cavallo

Questo sistema, anche associato all'allenamento con il click (sorta di fischietto che si aziona premendo con le dita - per associare un sonoro al comportamento desiderato - può sostituire o integrare l'elogio e la ricompensa in cibo), può essere utilizzato per insegnare qualsiasi trucco al cavallo. Ricordarsi però che le sessioni di allenamento devono essere brevi, al massimo qualche minuto, e frequenti, anche tutti i giorni, perché il cavallo stabilisca nella sua memoria in modo durevole un'associazione di causa ed effetto.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sei arrivato fino a qui, perché non sostenere il network?