Traduci

Italian English French Spanish

Il 5xmille a Horse Angels per rovesciare le prospettive. Grazie!

Codice 92169370928

Risale al mese di novembre dello scorso anno l’avviso di conclusione delle indagini preliminari che i sostituti della Direzione distrettuale antimafia Maria Pellegrino e Liliana Todaro hanno inviato a una lunga lista di indagati (è di aprile invece la richiesta di rinvio a giudizio). Venti in tutto.

Si tratta di fatti che risalgono al 2013, e che probabilmente per qualche ragione sono rimasti fuori dalle principali inchieste di questi anni. Fatti che adesso però trovano lo sbocco processuale a novembre 2019.

A distanza di un anno i venti sottoposti ad indagine, sono stati rinviati a giudizio (il processo inizia oggi 7 novembre davanti la Prima Sezione Penale del Tribunale di Messina) per una storia divisa tra un’organizzazione che gestiva le corse clandestine di cavalli e una lunga serie di traffici di droga.

Con tre episodi specifici importanti, ovvero un incidente sul lavoro che sarebbe stato occultato (il 10 luglio 2013 l’indagato ‘Saro’ Buscemi avrebbe costretto il suo operaio M. D. M. infortunato all’interno del cantiere dello stesso Buscemi, impegnato nella costruzione di un lido balneare nel villaggio Pace, a non denunciare l’infortunio alle autorità competenti), un caso di corruzione elettorale alle amministrative del 2013, e un giro di smaltimento illecito di rifiuti speciali (per questo reato sono indagati Buscemi, Buda, De Benedetto e Bucolo. Secondo la Dda Buscemi, come titolare di un’impresa di costruzioni, si sarebbe avvalso di Buda come intermediario, Bucolo come dipendente e trasportatore, De Benedetto come compilatore ‘formulari attestanti falsamente lo sversamento dei rifiuti in siti autorizzati’. Dall’aprile al giugno 2013 cedevano (Buscemi), ricevevano, trasportava o comunque gestivano ingenti quantitativi di rifiuti di natura speciale’).

Ecco i nomi degli imputati:

Placido Bonna detto ‘Nino’ , Girolamo Stracuzzi, Alessandro Duca detto ‘Sandro’, Mario Rello, Marcello Fiore, Stefano Marchese, Giovanni Stracuzzi, Carmelo Prospero, Giuseppe Peschiera, Vittorio Marino, Rosario Buscemi detto ‘Saro’, Orazio Bucolo, Pasquale De Benedetto detto ‘Lino’, Rosario Vinci, Domenico Batessa, Francesco Turiano detto ‘Nino Testa’, Antonino Lisi detto ‘Tonino’, Giuseppa Brigandi’, Antonia Rizzo, Enrico Buda.

Considera un sostegno alla nostra missione