Traduci

Italian English French Spanish

Il 5xmille a Horse Angels per rovesciare le prospettive. Grazie!

Codice 92169370928

I cambiamenti osservati nel coinvolgimento delle donne nei rodei brasiliani sono un sinonimo di mutamento sociale.


Lo spiegano in uno studio le ricercatrici Miriam Adelman e Gabriela Becker.

Il rodeo ha un forte elemento generazionale, collegato alla dimensione temporale del mutamento delle relazioni di genere in Brasile. Le donne dello studio - per la maggior parte tra i 20 ei 30 anni - sono diverse dalle loro madri, in gran parte rappresentate come donne che accompagnavano bambini e mariti principalmente per obbligo ai rodei, di cui non apprezzavano particolarmente l'ambiente, machista e repressivo.

Tuttavia, le stesse, hanno anche proiettato le proprie figlie come futuri partecipanti e membri attivi del mondo dei rodeo, rappresentando così un nuovo movimento in cui questa risorsa simbolica o "capitale sportivo" viene trasmessa da madre a figlia con accento progressivo o di rivendicazione di genere.

Poiché i processi di cambiamento sono lenti, attualmente l'ambiente da rodeo, pur avendo accettato donne come concorsiste, continua a fare riferimento a costanti come il bell'aspetto e la femminilità classica come caratteristiche fondamentali per l'accettazione.

L'esigenza di un certo tipo di fisicità può essere ancora una forma di controllo per l'approvazione sociale che pesa sull'evoluzione della donna.

Il consenso e la conformità delle donne a modelli di femminilità stereotipata, tuttavia, possono venire avvolti da confusione, ambivalenza e messaggi contrastanti, dal momento che le donne stesse sono in qualche modo al bivio, in Brasile, tra cambiamento e "tradizione".

Fino a che punto può spingersi una donna da rodeo per il consenso sociale?

Molte ragazze si presentato agli appuntamenti vestite e truccate di tutto punto come se uscissero per un appuntamento con l'amante. Questa non è emancipazione, tuonano le più indipendenti e progressive tra le donne da rodeo.

Alcune ragazze, al confronto, imitano il "gaucho" e presentano un profilo maschilizzato, sono additate come lesbiche e risentono di una posizione sociale abietta alla maggioranza.

A questo proposito, diventa evidente che gli attuali cambiamenti si scontrano con la persistenza di dicotomie naturalizzate sulla "differenza" di genere, sostenute da una cultura profondamente radicata di "matrice eterosessuale". La decostruzione di queste nozioni nel senso comune e nella pratica sociale quotidiana dipenderà quindi dalla portata e dalla profondità del cambiamento culturale man mano che procede rapidamente in tutto il paese e nelle sue diverse culture regionali.

Si tratta di processi lenti e difficili, frenati da una lunga storia di ideologia e pratica di genere conservatrice. Pertanto, la ricerca nell'ambito del rodeo brasiliano, rivela una fondamentale nozione tra una cultura persistentemente omosociale, binaria ed eteronormativa, che continua imponendo una struttura di genere su molti aspetti della vita quotidiana in Brasile oggi e sui diversi modi in cui il monopolio maschile agisce sullo spazio pubblico - indipendentemente dal lavoro o dal tempo libero - e come esso viene messo in discussione, contestato e rinegoziato.

Nel caso del mondo stesso del rodeo, sembra che la cultura del movimento tradizionalista sia stata in qualche modo accomodante ai cambiamenti, con l'ingresso delle donne nei rodei, soprattutto perché è stato in grado di dettarne l'agenda estetica.

Gli aspetti generazionali riflettono un momento storico molto particolare in cui molte giovani donne trovano opportunità crescenti e persino l'approvazione sociale nel superare le barriere precedentemente forti sconfinando in nuove aree di attività prima precluse. Ancora però il percorso non è libero, perché sottoposto a forti pressioni e forme di controllo socioculturale.

Il termine "femminista", ad esempio, continua ad essere ampiamente demonizzato e frainteso in Brasile oggi.

L'ideologia familiarista intorno a famiglie normali ed eterosessuali che attraverso questa particolare identità "tradizionale" del Brasile sono in grado di eludere i rischi della vita (post) moderna ("tenendo i giovani lontano dalle droghe" e vicino alla sorveglianza familiare) è ancora la più diffusa nella nazione.

Eppure, in un modo o nell'altro, le giovani donne da rodeo hanno sottolineato il ruolo fondamentale dei cavalli, dell'equitazione e della competizione nel rodeo nelle loro vite per sfidare i grigiori della tradizione domestica. Tutte le donne dello studio, ad esempio, hanno espresso disapprovazione su un certo modo tradizionale di fare machismo, e una predilizione per uomini più aperti e progressivi nelle loro relazioni sentimentali.

 

Le stesse hanno espresso per il mondo del rodeo l'opinione che sia un modo per uscire dalla domesticità coraggioso e audace. In questo contesto, quindi, le donne da rodeo - e le donne in altri campi dello sport equestre - possono essere viste come esempi esemplificativi di nuovi modi di costruire corporeità e soggettività, avanzando attraverso una fitta foresta dove pregiudizi e nozioni domestiche di "cosa significa essere donna" prevalgono ancora.

Riferimenti

Sei arrivato fino a qui, perché non sostenere il network?