Traduci

Italian English French Spanish

Il 5xmille a Horse Angels per rovesciare le prospettive. Grazie!

Codice 92169370928

La bolsaggine è una patologia che colpisce il sistema cardiocircolatorio e respiratorio.

Se non curata con stratagemmi strutturali, di gestione, rischia di cronicizzarsi in un'enfisema polmonare che reca parecchi problemi.

La minore capacità respiratoria determina una più difficile circolazione sanguigna, affaticando il cuore e provocando insufficienze cardiache.

Le cause sono molteplici, i sintomi invece sono chiari e inconfondibili: il cavallo ha difficoltà nel respirare, soprattutto in fase espiratoria (guardandogli i fianchi si nota il "contraccolpo").

Non è una patologia mortale, si può tenere sotto controllo, ma a gradi elevati del problema corrisponde una perdita di capacità da parte del cavallo di essere atletico, e quindi impiegato nelle discipline equestri che prevedono sforzi intensivi. 

Prevenzione

La bolsaggine si sviluppa con gradualità e tende a colpire maggiormente quei cavalli la cui gestione è trascurata sotto due punti di vista: aereazione dell'ambiente in cui vive il cavallo, igiene degli alimenti che gli vengono somministrati.

Per prevenire lo svilupparsi della patologia del cavallo bolso è buona norma dunque:

  • assicurarsi che il fieno somministrato sia privo di muffe e polveri
  • assicurarsi il ricambio frequente di lettiera per i cavalli scuderizzati
  • assicurare una buona ventilazione alla scuderia, anche dal punto di vista delle finestre, della dimensione del box, dell'altezza dei soffitti, delle aperture o sbocchi sull'esterno per consentire un buon aereggiamento

Cura

Per prima cosa vanno rimossi gli agenti irritanti, riconoscendo gli eventuali problemi strutturali di gestione. Se il cavallo, infatti, è continuamente esposto agli irritanti, la malattia può progredire fino al punto in cui la funzionalità respiratoria dell’animale si compromette irrimediabilmente. A nulla vale il trattamento farmacologico se intanto il cavallo continua a vivere in una condizione avversa e viene alimentato scorrettamente con fieno vecchio, ammuffito e polveroso. 

wafer 3x6 modIl fieno wafer per cavalli bolsi

Il veterinario può improntare una terapia farmacologica periodica per alleviare i sintomi.

Esistono inoltre terapie non farmacologiche, non convenzionali, che possono alleviare il problema.

Ma non esiste una cura unica e certa. Una volta che l’equino ha sviluppato questo problema fisico, la cura più importante è quella di proteggerlo dalla polvere e dagli allergeni che possono esacerbare la sua condizione.

L'ideale dunque sarebbe la stabulazione libera, ovvero una stalla aperta su un recinto confinante, oppure una soluzione ancora più agreste, un recinto con capannina aperta solo su 3 lati, in modo che la ventilazione sia costante. 

Per quanto riguarda il fieno, lo si può scuotere con il forcone perché perda le polveri prima di somministrarlo; lo si può bagnare nell'acqua brevemente prima di servirlo, anche questa una tecnica per rimuovere eventuali polveri e muffe. Oppure si può comperare fieno apposito, garantito depolverizzato. A livelli elevati della problematica, esistono fieni in wafer depolverizzati che sono l'agglomerazione di essenze erbose valutate più consone per i cavalli bolsi, come fieni di montagna. 

Poiché il fieno ad hoc è più costoso, è irrazionale risparmiare nella gestione prima con fieno stantio, vecchio e ammuffito, per dover spendere il doppio poi con fieno wafer.

La prevenzione è sempre la strategia più razionale per chi tiene al proprio cavallo e lo vuole in forma per il tempo più lungo possibile, per invecchiare insieme al proprio cavallo dolcemente. 

Sei arrivato fino a qui, perché non sostenere il network?