Traduci

Italian English French Spanish

Il 5xmille a Horse Angels per rovesciare le prospettive. Grazie!

Codice 92169370928

La seconda edizione di F.I.H.F. - Forlì International Horse Fair - si terrà il 20-21-22 settembre 2019 presso il Quartiere Fieristico di Forlì.

Sarà dedicata agli amanti e professionisti del settore, con 20.000 mq di area espositiva al coperto, 3 campi gara e oltre 300 cavalli di varie razze, gare e numerosi eventi e spettacoli collaterali a tema.

L’evento si propone di mantenere vive le tradizioni legate al cavallo e coinvolge non solo gli appassionati, ma anche le migliaia di persone, in gran parte giovani, che grazie ai cavalli si riconoscono in un nuovo modo di concepire la vita che lega insieme sport, musica, tempo libero, turismo e avventura.

F.I.H.F insieme a Istituzioni, Federazioni, Associazioni e Aziende si impegna a promuovere lo sviluppo del settore equestre e di tutte le attività a esso collegate, come volano per l’economia verde.

Non solo business e performance, ma la passione è ciò che F.I.H.F., durante le 3 giornate di fiera, condividerà con il pubblico e trasmetterà a tutti coloro che si affacceranno per la prima volta su questo articolato, difficile, ma meraviglioso mondo.

All'interno dell'evento fieristico, due appuntamenti organizzati da Giuliana Gemelli, fondatrice dell'Associazione del Terzo Settore GrandeGiù for Love & Care, tesa a diffondere il pensiero di Giulia Gemelli, precocemente scomparsa per una patologia tumorale, con il suo testamento spirituale per il cavallo come compagno di vita e di sostegno spirituale, più che di sport.

A Roccastrada il campo di calcio è diventato zona pascolo per Stella e Margherita, nuove star del comune grossetano, motivo di gioia per i bambini.

 Sono le cavalle di Ermanno Subissati, un’anglo-araba e una robusta norica-avellinese da traino, alloggiate per rasare l'erba all'ex campo sportivo di Via Carducci, ormai inagibile.

L’impianto non è più fruibile a seguito di un’ordinanza firmata dal sindaco nel 2013 dopo un sopralluogo dell’Asl: carenze documentali nella certificazione di agibilità, impianti obsoleti, infine la mancata omologazione dell’impianto da parte del Coni per le difficoltà di accesso di atleti disabili e la copertura in eternit degli ormai diroccati spogliatoi.

Insomma, costi insostenibili che ne hanno segnato il destino. La sterpaglia però che vi cresceva metteva il terreno a rischio di incendi e di degrado.

Il Comune di Roccastrada avrebbe trovato la soluzione per tamponare il problema: grazie a un accordo di volontariato civico, annunciato in questi giorni dall’assessore Emiliano Rabazzi - nel catino di via Carducci pascoleranno i cavalli di una scuderia locale, il cui titolare si farà anche carico del taglio dell’erba.

In tempi di cavalli magri, Stella e Margherita hanno ottenuto un discreto paddock di sgambamento, con possibiltà di pascolo, e ringraziano di poter godere di libertà e coccole.

“Lauta ricompensa a chi riporta a casa Magic, Vieni Qua, Agata, Sillavy, e Flika”.

Questo l’appello di Dora Lazzarotto diffuso sui social dopo il furto subito nella notte di ieri, mercoledì 26 giugno a Ladispoli, in via delle Quote, presso il centro ippico ASD Ladispoli.

Tutti i cavalli hanno passaporto FISE e microchip. 

“Ho allarmato subito i centri ippici vicini, ma purtroppo nella stessa notte hanno rubato altri due cavalli a Ceri”, ha spiegato la Lazzarotti. 

Il maneggio ha telecamere, ma i ladri evidentemente avevano fatto un sopralluogo preliminare per evaderle.

I cavalli rubati non erano tutti fuori al paddock, dei soggetti riposavano nei loro box.

Per la titolare del maneggio sono i suoi figli. Ed è disposta a pagare un riscatto per riaverli.

Sempre cinque, i cavalli rubati il 13 giugno scorso a Manziana, in via Casale delle Pietrische.

Da due o tre anni a questa parte tra Manziana, Ladispoli e Bracciano, tutte località in provincia di Roma, c'è il pieno di furti di cavalli. Nonostante le denunce, ancora non ci sono ufficialmente indagati. Pare strano.

Nel vecchio west i ladri di cavalli venivano appesi per il collo. In Italia neppure si fanno indagini serie per perseguirli.

MONTE SAN GIACOMO. Cavalli vaganti in strada. Accade sulla Sp72A che collega Monte San Giacomo con Sassano.

Nella giornata di ieri cinque esemplari sono stati avvistati mentre camminavano al centro della carreggiata.

Purtroppo la presenza di animali vaganti in questa zona non è un fenomeno nuovo, spesso i residenti hanno segnalato il problema chiedendo di trovare un modo per risolverlo.

Soltanto un anno fa Monte San Giacomo e Sassano, insieme a Padula, annunciarono un protocollo d’intesa per arginare il fenomeno prevedendo interventi di controllo, di cattura, di adozione e di eventuale rilascio controllato dei cavalli allo stato brado presenti sul territorio comunale: il problema, però, persiste.

Sigilli a una macelleria equina storica tra le più importanti aziende della Lombardia in fatto di macellazione equina.

Il provvedimento s’è reso necessario - dopo che indagini degli stessi carabinieri forestali, dei Nas e dell’Ats avevano corroborato tre ipotesi di reato con la loro possibile reiterazione: uccisione di animali, detenzione per il commercio di sostanze alimentari nocive e frode nell’esercizio del commercio.

Allevamento, impianto di macellazione, laboratorio di sezionamento e trasformazione e, infine, il punto vendita sono stati chiusi.

Su tutti questi locali sono stati apposti i sigilli del sequestro preventivo disposto dal Gip per numerose e gravi violazioni alla normativa vigente in tema di igiene e salubrità degli alimenti, di corretta tenuta dei registri di stalla, nonché in tema di tracciabilità degli animali macellati.

Gli inquirenti hanno appurato che dalla carcassa degli animali abbattuti «era stata asportata parte della zona cervicale, ove di norma vengono impiantati i microchip che verificano la tracciabilità dei capi».

Alcuni animali erano poi accompagnati da falsi documenti di trasporto e da false certificazioni di provenienza e destinazione.

LA RECIDIVA E IL SEQUESTRO

Già sei anni fa, l’indagato aveva rimediato una denuncia per fatti analoghi ma anche più di recente organi sanitari e carabinieri avevano riscontrato animali di dubbia provenienza.

Tra i reati contestati, non solo frode alimentare e falso documentale, ma anche 544 ter, maltrattamento con aggravio di uccisione.

Per la prima volta in Italia gli equini NON DPA macellati sono trattati ipoteticamente come pets ai fini della giustizia ordinaria.

Horse Angels annuncia costituzione di parte civile affinché il maltrattamento con aggravio di morte degli animali non decada nel reinvio a giudizio o nella pena che sarà somministrata dal Tribunale di pertinenza.

Sottocategorie

Manda la tua lettera aperta e partecipa al concorso gratuito Voci per i Cavalli. 

La lettera deve essere indirizzata a un soggetto come il pubblico, un ente, un atleta e affini del mondo del cavallo, e contenere un tema sensibile che appartiene a tale universo.

Scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oggetto: cavalli postali

Verranno pubblicate solo le lettere considerate valevoli per la partecipazione al concorso nazionale VOCI PER I CAVALLI.

Proprio come il sole è al centro del nostro universo,  rappresenta l’energia vitale anche nel quadro astrologico di un cavallo, secondo gli appassionati di oroscopi.  I cavalli, come tutte le creature viventi, mostrano tratti di personalità individuale che è giusto conoscere allo scopo di educare i cavalli con rispetto, tenendo conto delle loro peculiarità specifiche dovute al carattere e al vissuto. L’analisi del carattere è utile anche a creare binomi affiatati e duraturi.  Tuttavia, non importa quanto ideale sulla carta risulti un abbinamento, ci saranno sempre delle sfide da affrontare e delle difficoltà da superare. Se siamo in grado di cogliere queste sfide in modo positivo, ci daranno l’opportunità di una partnership dinamica e gratificante con il nostro cavallo.  Lo strumento dell’astrologia può essere utilizzato per aiutarci a sfruttare al meglio i punti di forza del binomio, così come a trovare stimoli per approfondire la relazione.  Cosa dicono le stelle sul cavallo?

Sezione dedicata a ridere un pò del mondo del cavallo, con luoghi comuni, barzellette e freddure per allegerire gli animi.

Sei arrivato fino a qui, perché non sostenere il network?