Traduci

Italian Afrikaans Albanian Arabic Armenian Azerbaijani Basque Belarusian Bulgarian Catalan Chinese (Simplified) Croatian Czech Danish Dutch English Estonian Filipino Finnish French Galician Georgian German Greek Haitian Creole Hebrew Hindi Hungarian Icelandic Indonesian Irish Japanese Korean Lithuanian Norwegian Persian Polish Portuguese Romanian Russian Serbian Slovak Slovenian Spanish Swahili Swedish Thai Turkish Ukrainian Welsh Yiddish

Napoli, tavolo tutela animale. Al tavolo di ieri, tenutosi al Comune di Napoli con l'assessore alle politiche sociali, dott.ssa Roberta Gaeta, presente anche Horse Angels con l'Avv. Laura Mascolo. Presente anche il Garante dei Diritti degli Animali su Napoli, la giornalista Stella Cervasio, oltre a vari delegati delle associazioni riconosciute attive sul territorio specifico.

Si è parlato soprattutto dell'apertura del nuovo centro di accoglienza per cani, il "canile dinamico", ovvero che faccia vera attività di ricollocamento dei cani con lo strumento delle adozioni.

Sul problema delle "botticelle" a Napoli, questo il discusso: le carrozzelle presenti a Napoli sono solo 4, autorizzate e quindi non "attaccabili" da questo punto di vista, circolano 3 in piazza Plebiscito ed una al bosco di Capodimonte. Il Comune per il futuro vuole convertire queste licenze in taxi, come già sta succedendo su Roma.

Avv. Laura Mascolo per Horse Angels: "C'è l'impegno del Comune a non concedere assolutamente altre licenze per trasporto pubblico ippotrainato e per convertire le licenze in uso in taxi, oltre a garantire il benessere di quei cavalli impiegati se dismessi dal loro attuale lavoro".

Horse Angels ha chiesto di trovare il modo che questo impegno sia in qualche modo certo anche per le amministrazioni future.

E ancora, Avv. Laura Mascolo, delegata sul territorio per Horse Angels. "C'è l'impegno del comune a trovare un modo per monitorare il territorio anche in relazione ai cavalli non registrati e alle stalle "abusive" che si trovano lungo la città metropolitana, maggiormente nell'hinterland napoletano. Ciò è fondamentale per il problema annoso delle stalle abusive e per le corse clandestine di cavalli su strada (occorre una banca dati individuando le zone maggiormente colpite, anche se periferiche rispetto alla città metropolitana), controllo circuiti e campi/ippodromi a regola o non".

Rilevata anche ampia disponibilità sul tema equidi con azione di sinergia con Animal Amnesty, ampiamente disponibile per un'azione concreta sul territorio, grazie al numero di volontari accreditati, al monitoraggio delle condizioni di questi cavalli adibiti al traino delle carrozze per verificare le condizioni d'impiego e quindi il rispetto del regolamento comunale.

In discussione, proposto a suo tempo da associazione LAC che fa capo a Mirella De Simone, una zona da riparo protetta e d'ombra per il riparo dei cavalli impiegati per le carrozzelle presso il molo Beverello.

Iscrizione alla newsletter Horse Angels

Grazie per l'adesione|

Dona online

Considera di sostenerci!

Offerta libera:
 EUR

Sei arrivato fino a qui, perché non sostenere il network?

CONCORSO LETTERARIO ED. 2019

Partecipa al concorso letterario annuale