Traduci

Italian Afrikaans Albanian Arabic Armenian Azerbaijani Basque Belarusian Bulgarian Catalan Chinese (Simplified) Croatian Czech Danish Dutch English Estonian Filipino Finnish French Galician Georgian German Greek Haitian Creole Hebrew Hindi Hungarian Icelandic Indonesian Irish Japanese Korean Lithuanian Norwegian Persian Polish Portuguese Romanian Russian Serbian Slovak Slovenian Spanish Swahili Swedish Thai Turkish Ukrainian Welsh Yiddish

Attenzione prima di dipingere i propri animali pensando che sia cosa carina e divertente.

Ci sono regolamenti comunali che lo vietano espressamente e talvolta tale comportamento può assumere anche rilevanza penale.

E' lecito dipingere i propri animali? Fare loro meches, colorarne il manto? Per bellezza o per divertimento?

Non sempre e, anzi, andrebbe proprio scoraggiato a meno che non sia fatto a fini didattici medicali, in sedi apposite e con pigmenti provati non tossici.

Ad esempio, il regolamento della città di Torino per la tutela ed il benessere degli animali, all'art.9 punto 10, sancisce che è vietato colorare artificialmente gli animali così come anche solo "limitarsi" a detenere, esporre e vendere animali colorati artificialmente.

Ma sono anche altri i Comuni in Italia con regolamento che ha posto il divieto di colorare a qualsiasi scopo il pelo degli animali, pena l'assoggettamento a una sanzione amministrativa.

A questi regolamenti se ne affiancano numerosi altri che sanzionano in via amministrativa un simile comportamento, dimostrando che la tutela degli animali è un obiettivo da non prendere alla leggera.

Se poi si decide di colorare un animale altrui, senza previo consenso, il rischio è addirittura quello di commettere reato penalmente rilevante. 

La dottrina penalistica può infatti ricondurre tale comportamento al reato di cui all'articolo 639 c.p. (deturpamento e imbrattamento di cose altrui), il quale si configura quando viene cagionato un danno all'estetica dell'animale, ad esempio imbrattandolo, colorandolo o toelettandolo in maniera ridicola. 

A questo punto viene d'obbligo chiedersi, è lecito promuovere di dipingere animali per puro divertimento? Loro si divertono a essere dipinti? E perché mai insegnare ai bambini che tale comportamento è lecito? Si ha poi il controllo su quali animali dipingeranno e come? Perchè poi discriminare su quali animali sia lecito e su quali no?

Iscrizione alla newsletter Horse Angels

Grazie per l'adesione|

Dona online

Considera di sostenerci!

Offerta libera:
 EUR

Sei arrivato fino a qui, perché non sostenere il network?

CONCORSO LETTERARIO ED. 2019

Partecipa al concorso letterario annuale