Traduci

Italian Afrikaans Albanian Arabic Armenian Azerbaijani Basque Belarusian Bulgarian Catalan Chinese (Simplified) Croatian Czech Danish Dutch English Estonian Filipino Finnish French Galician Georgian German Greek Haitian Creole Hebrew Hindi Hungarian Icelandic Indonesian Irish Japanese Korean Lithuanian Norwegian Persian Polish Portuguese Romanian Russian Serbian Slovak Slovenian Spanish Swahili Swedish Thai Turkish Ukrainian Welsh Yiddish

Ricerca all'interno del sito

Navigatore interno al sito

Ti trovi qui:Torna all'entrata>Taccuino dei cavalli>Attualità>Sequestro preventivo di 41 equidi a Chioggia, Venezia, detenuti in condizioni non idonee al benessere
Mercoledì, 26 September 2018 13:30

Sequestro preventivo di 41 equidi a Chioggia, Venezia, detenuti in condizioni non idonee al benessere

Dopo molte segnalazioni, finalmente le autorità hanno fatto l'intervento di sequestro in un'azienda agricola di Chioggia che si estende su un'area di circa 16.000 mq. 38342e5bfb86c4ad6d9d246f87e7f7e4

Il sequestro segue l'intervento dei Carabinieri Forestali di Venezia e della Compagnia Carabinieri di Chioggia. Sul luogo sono stati trovati ben 41 equini: tra cavalli adulti, puledri ed asini.

Schermata 2018 09 25 alle 14.39.52 2Alcuni di questi animali sono risultati in evidente stato di malnutrizione, altri hanno problemi di salute che necessitano cure mediche veterinarie, l' ambiente è stato dichiarato non idoneo al benessere animale dall'autorità sanitaria locale, la ASL veterinaria, in quanto in palese difformità a quanto prescritto nelle linee guida ministeriali per l'allevamento degli equidi.

Nell'area trovate anche le carcasse di 5 equidi in stato avanzato di decomposizione, per i quali non era stato dichiarato il decesso, né avviata la regolare procedura di smaltimento delle carcasse.

Pertanto, sentita l'autorità giudiziaria, i carabinieri hanno posto sotto sequestro l'azienda agricola.

Al fine di assicurare il ripristino di una situazione di benessere degli animali, le autorità designate stanno procedendo a monitorare l'adeguamento della struttura e la somministrazione delle cure necessarie da parte dei veterinari della Ulss.

Se non sarà possibile ripristinare il benessere, i cavalli e gli asini dovranno trovare un'adeguata collocazione presso associazioni e strutture di accoglienza.

Iscrizione alla newsletter Horse Angels

Vuoi ricevere la carrellata settimanale delle nuove proposte di lettura via email?

Iscriviti!

Grazie per l'adesione|

Sei arrivato fino a qui, perché non sostenere il network?