Traduci

Italian Afrikaans Albanian Arabic Armenian Azerbaijani Basque Belarusian Bulgarian Catalan Chinese (Simplified) Croatian Czech Danish Dutch English Estonian Filipino Finnish French Galician Georgian German Greek Haitian Creole Hebrew Hindi Hungarian Icelandic Indonesian Irish Japanese Korean Lithuanian Norwegian Persian Polish Portuguese Romanian Russian Serbian Slovak Slovenian Spanish Swahili Swedish Thai Turkish Ukrainian Welsh Yiddish

Ricerca all'interno del sito

Navigatore interno al sito

Ti trovi qui:Torna all'entrata>Taccuino dei cavalli>Attualità>Lassami stare, la giustizia sportiva respinge ogni possibile disciplinare
Venerdì, 18 Maggio 2018 12:18

Lassami stare, la giustizia sportiva respinge ogni possibile disciplinare

Il cavallo "Lassami Stare" morto durante una gara di salto ostacoli Il cavallo "Lassami Stare" morto durante una gara di salto ostacoli

Il fatto
In data 23 febbraio 2018, in un concorso di salto ostacoli organizzato in Piemonte, a Tortona, presso il Centro Ippico Il Torrione, nella ultima gara altezza ostacoli 115 cm, il cavallo a nome LASSAMI STARE, durante la sua prova, si è accasciato al suolo ed è morto, nonostante i tentativi di soccorso del veterinario accreditato sul posto.
La carcassa del cavallo è stata trascinata fuori campo e la gara è continuata sino alla fine come se nulla fosse accaduto.

La querelle
Tutto ciò premesso, Horse Angels si è sentita in dovere di fare un esposto alla Procura Federale della F.I.S.E, chiedendo tutta una serie di accertamenti, sia di liceità dell'ingresso dell'atleta in gara il sopraddetto giorno, che sulla causa di morte, mediante eventuale autopsia, senza dimenticare le questioni di natura etica, ovvero eventuali sanzioni per la mancata interruzione della gara per rispettare la tragicità della morte dell'atleta cavallo.

Ecco la risposta della Procura Federale della F.I.S.E.: ATTO DI ARCHIVIAZIONE (P.A.16/2018) 

Motivazioni addotte: nei concorsi ippici nazionali non è prevista una visita pre-gara e, da regolamento, non è previsto, in caso di morte dell'equino, l'esame autoptico. Inoltre, l'esame non è stato richiesto né dal proprietario del cavallo, né da altri organi competenti. Quindi, la carcassa è stata inviata alla distruzione. Viste le premesse, il caso è stato archiviato, notificando il tutto ufficialmente al segnalante. 

Il documento di archiviazione è scaricabile in originale sotto la barra social.

Iscrizione alla newsletter Horse Angels

Vuoi ricevere la carrellata settimanale delle nuove proposte di lettura via email?

Iscriviti!

Grazie per l'adesione|

Sei arrivato fino a qui, perché non sostenere il network?